Commenta

Comune, il taglio dei dirigenti slitta a dopo il bilancio

comune

Si è parlato dello ‘studio Castagna’, dal nome del consulente che ha formulato l’ipotesi di riorganizzazione del personale del Comune, nel pomeriggio di giovedì in pre-giunta. Il direttore generale Placchi, il segretario Criscuolo e il dirigente Segalini hanno illustrato il piano a sindaco ed assessori, come in precedenza avevano fatto con i dirigenti e la rsu. Sono stati illustrati i dati tecnici della riorganizzazione che porterebbe, se attuata, alla riduzione da 18 (anche se effettivi sono 16) a 8 dirigenti e di 22  figure intermedie (posizioni organizzative). Pare però che gli effetti pratici ed economici della riorganizzazione si avranno solo dal prossimo anno. Data la complessità della questione e forse anche alcuni ostacoli interni, si sarebbe deciso di rimandare l’approfondimento sulla fattibilità del nuovo schema dopo l’approvazione del bilancio.

Se questo fosse confermato, non si avrebbero effetti immediati di risparmio sui costi del personale, nel bilancio 2013, ormai definito per quanto riguarda le maggiori entrate da tasse e tariffe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti