Commenta

Undicesima giornata dell'Economia: garantire credito alle imprese

cr

Nel corso dell’11° giornata dell’Economia promossa da tutte le Camere di Commercio d’Italia, che per la parte locale si è tenuta nel pomeriggio presso la sala Maffei, il presidente Giandomenico Auricchio, nel suo saluto d’apertura agli intervenuti, ha sintetizzato alcuni dati particolarmente significativi sui temi del sistema delle imprese. E’ il mercato interno a condizionare  l’andamento economico. Gli ultimi dati disponibili confermano il calo della produzione e degli ordinativi meno 3,2% e meno 3,4 %. Il tasso di disoccupazione si è attualmente assestato sul 6.8%. Nel 2012 il numero delle imprese cremonesi è diminuito di 16 unità che hanno interessato i settori commercio ed edilizia. Segnali positivi arrivano dall’export che nel cremonese sono ancor più apprezzabili rispetto all’andamento regionale e nazionale. Si è registrata una crescita del 2,5% in controtendenza rispetto alla Lombardia ed all’Italia (-5%). Tuttavia questo non può ancora far pensare ad una ripresa economica. Per le imprese giovanili la provincia di Cremona è al di sopra della media con l’11,8%. A marzo 2013 a Cremona e provincia sono presenti 5000 impianti fotovoltaici che hanno prodotto una potenza di 0,59 Kwh per abitante contr ola media lombarda di 0,19.  Il tessuto imprenditoriale provinciale – ha continuato il presidente Auricchio – è sano e continua a cercare soluzioni innovative per crescere. La Camera di Commercio è consapevole che servono misure urgenti e uno forzo comune a tutti i livelli. Per l’anno in corso uno degli obiettivi primari è favorire l’accesso al credito aiutando le aziende a fronteggiare la crisi di liquidità. Sono circa 1,3 milioni gli euro che la Camera di Commercio ha erogato a favore dei fondi degli organismi di garanzia, risorse che hanno permesso di garantire prestiti alle imprese per oltre 320 milioni di euro. Lo “Slocca Crediti” ha permesso ad 86 aziende cremonesi di veder anticipati i crediti scaduti verso i Comuni per circa 1,2 milioni di euro. Nel convegno sono intervenuti quali relatori Francesco Bellotti presidente di AssoCofidi, Gian Marco Paglietti presidente Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza ed Enzo Rodeschini direttore operativo di UnionCamere Lombardia, che hanno illustrato ed approfondito dati ed aspetti dell’economia cremonese comparandoli con quelli regionali e nazionali.

m.r.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti