Un commento

Cacciava senza occhiali, cremonese finisce davanti al giudice

cacciatore

Un cacciatore cremonese è finito a processo perché trovato ad esercitare l’attività venatoria senza occhiali. Davanti al giudice Cristina Pavarani c’è Giovanni, fermato durante un controllo il 23 ottobre del 2010 dalle guardie venatorie. Era in mezzo ai campi con in spalla un fucile calibro 12 semiautomatico carico con i cani sguinzagliati in pieno campo. Sul libretto di caccia dell’imputato era riportata la prescrizione medica dell’uso delle lenti. «Ho lasciato gli occhiali a casa», si era giustificato davanti alle guardie, che l’avevano avvertito che avrebbero presentato un esposto denuncia nei suoi confronti. Per la sentenza il giudice ha rinviato l’udienza al prossimo 7 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Agilulfo

    Ma esistono ancora questi spaventapasseri ???