Commenta

Export cremonese, boom nuovi mercati Si guarda a Oriente: +485% in Filippine

evidmerc

Cresce l’export lombardo verso le Filippine nei primi tre mesi del 2013, +38,6 % rispetto al primo trimestre 2012, passando da circa 15,4 milioni di euro ad oltre 21,3. La Lombardia pesa in Italia: nel primo trimestre del 2013 le esportazioni della regione costituiscono il 23,4% dell’export nazionale verso le Filippine. Si esportano soprattutto prodotti manifatturieri (la quasi totalità dell’export) come macchinari, computer, apparecchi elettronici e metalli. Dalle Filippine arrivano in Lombardia prodotti manifatturieri (99%) con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (38,7% dell’import manifatturiero, in crescita del +261,9%) e prodotti tessili di abbigliamento (20,2%). Milano è prima sia per import (35,8% lombardo) che per export (41,2%), seguita da Como per import (31%) e Monza e Brianza per export (15,7%). Pavia (+1015%), Lodi (+536%) e Cremona (+485%) le province il cui export cresce di più in un anno (un boom, nel nostro territorio, era già stato registrato per le esportazioni verso la Cina: leggi l’articolo). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese e Istat al primo trimestre 2013 e 2012.

Di rapporti commerciali tra le Filippine e la Lombardia si è parlato ieri nel corso di un incontro alla Camera ci commercio di Milano con una delegazione filippina, con Proceso Alcalà, ministro dell’Agricoltura delle Filippine, Carlo Franciosi membro di giunta della CamCom milanese e Virgilio Reyes, ambasciatore della repubblica delle Filippine in Italia.

“Le esportazioni sono una risorsa importante per l’economia della nostra Regione – ha dichiarato Carlo Franciosi, membro di giunta della Camera di commercio di Milano –  E sia nei mercati maturi e già sperimentati come gli Stati Uniti e il nord Europa, sia nei nuovi mercati come le Filippine, cresce l’apprezzamento e la richiesta per la qualità rappresentata dai prodotti del  made in Italy lombardo. L’incontro di oggi rappresenta un’occasione per sviluppare nuove opportunità di collaborazione in un settore importante come quello agroalimentare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti