Commenta

Calcioscommesse: processo sportivo, Gervasoni patteggia

gervasoni

A Roma è iniziato con un patteggiamento il processo sportivo per lo scandalo del calcio scommesse relativo al filone cremonese. Il patteggiamento concordato è quello di Carlo Gervasoni. Per lui 2 mesi di squalifica in continuazione alla pena inflitta nei precedenti procedimenti (era già stato radiato). Il difensore legnanese, ex Como, Mantova e Cremona, ha dovuto rispondere degli illeciti in occasione di Lazio-Genoa e Lecce-Lazio. Gervasoni, come pentito, è il principale accusatore del capitano della Lazio, il brianzolo Stefano Mauri. Il 26 giugno scorso a Cremona Gervasoni aveva patteggiato una pena di un anno e dieci mesi per il reato penale di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Insieme a Gervasoni aveva patteggiato anche l’altro superpentito, Filippo Carobbio, ex giocatore del Siena. Per lui un anno e sei mesi (in entrambi i casi pena sospesa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti