7 Commenti

Rubano offerte in un bar del centro, due nomadi denunciate

polizia

Due nomadi residenti a Cremona sono finite nei guai con la polizia che le ha denunciate con l’accusa di furto aggravato in concorso. Martedì mattina le due sono entrate in un bar di corso Garibaldi. Volevano rubare la cassetta delle offerte destinate ad una Onlus. Una volta distratto il barista, ci sono riuscite e sono fuggite con un bottino di circa 80 euro. Il titolare, però, si è accorto subito del furto e ha avvertito gli agenti della questura. Le zingare sono state rintracciate e denunciate. Il denaro è stato recuperato.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • federico

    ma quando è che ci libereremo di questo schifo?
    peggio di loro sono le boldrini e gli aldovrandi della situazione
    tutti i rom a casa loro e la romania fuori dalla UE
    non hanno rispetto nemmeno per i loro figli anche perchè gli risulta impossibile sapere chi è il padre

    • italiana

      Guarda che i nomadi residenti a Cremona sono tutti italiani, e sono sinti e non rom

      • federico

        chissenefrega da dove vengono devono stare in galera e bisogna piantarla con questa storia del sovraffollamento delle carceri.
        se l’UE ci rompe l’anima con le convenzioni internazionali, basta cambiare le convenzioni internazionali che tanto di rom clandestini e delinquenti del genere in Europa ne hanno le scatole pieni tutti.
        E se non li possiamo rimandare a casa mandiamoli nella jungla che un ministro pronto a riceverli lì c’è

  • luca

    basta denunce a piede libero taglio della mano per i ladri e pena di morte per chi spaccia e chissenefrega della loro amica della jungla

  • prima di tutto non sono nomadi,perchè se tali non hanno residenza..se no perchè chiamarli”nomadi”???
    è solo gentaglia che non ha voglia di lavorare e che nel dna ha il furto,lo spaccio ed altre cose del genere.ricordo che già ai bambini viene dato l “insegnamento”del furto e del borseggio.ma comunque per questa gente non cè nessuna pena che tenga.
    e non confondiamo i ROM coi RUMENI..anche perchè pure in romania è gente lasciata ai margini e poco amata..anzi,non vedono l ora che se ne vadano in altri paesi europei,italia in primis,visto che non cè la certezza della pena..

  • paolo

    Un furto odioso e vergognoso nella sua meschinità

  • rinalda

    Dedicato a federico, povero in umanità ed in conoscenza. E che magari si spaccia come difensore dei valori cattolici. Leggiti cosa dice Papa Francesco….
    http://www.corriere.it/esteri/speciali/2013/giornata-mondiale-gioventu/notizie/papa-favela-visita-cotroneo_087aa1fc-f53c-11e2-b38b-ce85f307318c.shtml