Commenta

Furto in discarica con minacce, nuovo intervento dell'Arma

carabinieri

Ancora predoni in azione in una discarica, fra una minaccia e un furto di oggetti da cui ricavare materiale da rivendere. Nuovo caso nelle scorse ore e nuovo intervento dei carabinieri. Nella tarda mattinata di venerdì a bordo di un furgone due uomini si sono introdotti illecitamente nell’isola ecologica del Comune di Castelverde, asportando oggetti ferrosi e rifiuti speciali e pericolosi tra cui televisori, batterie e levatrici. Il custode, resosi conto della situazione, ha cercato di bloccare l’azione dei due, ricevendo però una velata minaccia di peggiori conseguenze, fanno sapere dal comando del’Arma. Ha allora allertato i carabinieri, che si sono subito messi alla ricerca del furgone in fuga. Personale del Nucleo radiomobile ha successivamente incrociato il mezzo sulla Castelleonese e, dopo un breve inseguimento, lo ha bloccato con il carico. Sul veicolo si trovavano due romeni di 39 e 49 anni, entrambi residenti a Soresina e con precedenti (B.C. e P.G.E. le iniziali note). Non risultavano essere in possesso, ovviamente, di alcuna autorizzazione al trasporto di rifiuti e sono poi accompagnati nella caserma di Cremona, in viale Trento e Trieste, dove sono stati denunciati, nel pomeriggio, per furto e per la violazione della normativa sulla gestione dei rifiuti (sequestrato il furgone). Il fenomeno dei furti, sottolineano dal comando, negli ultimi mesi ha assunto una maggiore frequenza. Risale a una settimana fa l’arresto di altri due romeni, che avevano saccheggiato la discarica cremonese di San Rocco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti