Commenta

Don Bignami parroco a Picenengo Undici nomine vescovili

preti-evid

Don Bruno Bignami, da anni collaboratore parrocchiale a S. Agostino, è il nuovo parroco di Picenengo, presso la parrocchia di S. Bartolomeo. E’ una delle undici nomine effettuate giovedì 1 agosto, ma diffuse soltanto domenica dal vescovo Lafranconi. Era stato lo stesso don Bignami ad annunciare il suo imminente  trasferimento ai parrocchiani di S. Agostino circa un mese fa, senza sapere quale fosse la nuova destinazione. Incaricato per la formazione spirituale delle ACLI, presidente della Fondazione Mazzolari di Bozzolo, scrittore affermato su tematiche morali e di etica ecologica, don Bignami lascerà un grande vuoto in una parrocchia che da tempo si chiede quale sarà il suo destino, dal momento che il parroco don Felice Bosio ha già raggiunto l’età della pensione. Tra le varie possibilità c’è quella, già concretizzatasi a S.Ilario – S. Agata, dell’aggregazione in un’unità pastorale. Sacerdote in grado di interpretare i tempi, don Bignami ha legato  il suo nome a temi d’attualità  molto dibattuti, quali la questione dell’acqua come bene comune e quello della partecipazione dei cattolici alla vita civile.

Il vescovo ha inoltre fissato le destinazioni dei sacerdoti novelli: don Simone Duchi, originario della parrocchia di “S. Ilario” in Cremona, sarà vicario nella comunità di “S. Michele” in Antegnate; don Stefano Montagna, di Sospiro, andrà nell’unità pastorale di “S. Agata e S. Ilario” in Cremona;  don Andrea Lamperti Tornaghi, di San Zeno in Cassano d’Adda, sarà vicario a “S. Bassano” in Pizzighettone, “S. Pietro” e “San Rocco” in Gera di Pizzighettone e “S. Patrizio” in Regona; don Marco Notarangelo, di San Zeno in Cassano d’Adda, è stato inviato nelle parrocchie di “Santo Stefano” e “San Leonardo” in Casalmaggiore.

Le altre nomine riguardano sia la città che altri comuni della diocesi. Come vicario a S. Ambrogio, ad affiancare il parroco don Carlo Rodolfi, arriva don Andrea Barbieri, già vicario a San Siro a Soresina, dove prenderà il suo posto don Andrea Piana (proveniente da Agnadello). Don Barbieri  torna così a Cremona sua città natale,  dove  a S. Imerio aveva celebrato la sua prima messa. Don Francesco Cortellini sarà il nuovo vicario di S. Abbondio. Nato a Cremona, era stato inviato a Roma per completare gli studi in teologia dogmatica; don Daniele Rossi da S. Ambrogio viene trasferito come vicario ad Agnadello.

Don Marco Bosio, finora collaboratore parrocchiale dell’unità pastorale di Cicognara, Cogozzo e Roncadello è il nuovo vicario nell’unità pastorale  Vescovato,  Ca’ de Stefani, Gabbioneta e Binanuova; mentre don Cristino Cazzulani, finora parroco moderatore dell’unità pastorale di  Cicognara sarà  parroco all’unità pastorale di San Marino, Gadesco e Pieve Delmona.

g.b.

@RIPRODUZIONE RISERVATA


 

© Riproduzione riservata
Commenti