Commenta

"Periferie abbandonate" Pd all'attacco su mancati interventi

persico-barriere

Non sono soddisfatti i consiglieri del Pd dalla risposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Zanibelli all’ interrogazione sull’urgenza degli interventi viabilistici al quartiere Maristella. Una risposta che secondo il consigliere Pd Roberto Poli ” testimonia ancora una volta che le periferie di Cremona non sono tra le priorità della Giunta Perri. Il progetto di riqualificazione della viabilità di via Persico con la sostituzione dell’attuale semaforo con una rotatoria e la creazione di un nuovo svincolo sull’incrocio tra via Persico e via Porcellasco vengono rimandate  al 2014 e  condizionate all’eventuale e non certa vendita di immobili del Comune. Sarebbe più chiaro e corretto dire che il problema viene rimandato ala prossima Amministrazione, considerato che nel giugno prossimo si vota”.

Il discorso poi si amplia ad altri quartieri periferici della città: “La vicenda Maristella non è purtroppo un caso isolato: le periferie della città non hanno avuto durante tutto il mandato dell’Amministrazione Perri  risposte adeguate ai bisogni e alle esigenze dei cittadini. Le criticità purtroppo presenti in modo omogeneo nelle diverse periferie, ma anche in quartieri più centrali sono molte: dall’incuria delle aree verdi alle condizioni di strade e marciapiedi, dall’insicurezza e dagli scarsi controlli degli spazi pubblici  al degrado delle case popolari. In riferimento a situazioni specifiche ricordiamo a titolo di esempio alcune criticità irrisolte:

A S.Felice-S.Savino non saranno messe in campo le opere compensative alla realizzazione del sovrappasso, ossia l’ampliamento della strada  S.Savino e la realizzazione di un sottopasso ciclo-pedonale per mantenere fruibile a tutti l’accesso alla pista ciclabile.

Nel quartiere Zaist il posizionamento delle barriere anti-rumore non ha risolto il problema dell’inquinamento acustico, oltre al discutibilissimo impatto estetico delle barriere.

Al Boschetto – conclude il consigliere –  sono in attesa da anni di una pista ciclabile di collegamento, inoltre i genitori della scuola elementare  stanno da soli cercando soluzioni alla carenza di spazi della scuola.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti