Cronaca
Commenta30

Rissa con mazze in piazza Roma dopo offese alla madre, tre arresti E marocchino in escandescenze in piazza Marconi: bloccato

Sopra, il maresciallo Ferro con le mazze e il negozio di kebab dove ha avuto origine il litigio

Il capitano Propato

AGGIORNAMENTO – Tre stranieri arrestati dai carabinieri dopo una violenta rissa. Tutto è accaduto poco dopo la mezzanotte. Secondo quanto ricostruito, un marocchino di 27 anni (L.Z. le iniziali note, residente a Cremona) ha cominciato a pronunciare offese dirette alla madre (siciliana) di un cittadino nigeriano 21enne (O.D.K., anche lui residente a Cremona) al negozio di kebab di via Manzoni, in centro. I due hanno cominciato a litigare e il più giovane ha chiesto aiuto ad un marocchino (E.R., anche lui residente in città). Questi ultimi hanno impugnato due mazze, prese da un’impalcatura, e si sono diretti verso il nordafricano ubriaco, che però è riuscito a sfuggire all’aggressione. La rissa si è spostata nella vicina piazza Roma. Qui il nigeriano e l’amico marocchino hanno anche rotto un vetro di un’auto parcheggiata. L’intervento dei carabinieri ha portato all’arresto di tutti e tre (pregiudicati), portati in carcere. L’accusa è di rissa aggravata (contestato anche il porto di oggetti atti a offendere al nigeriano e al secondo marocchino). Necessarie le cure del pronto soccorso per il 21enne (7 giorni di prognosi) e per il 27enne (10 giorni di prognosi).

MAROCCHINO UBRIACO: “MI HANNO AGGREDITO”, MA DA’ IN ESCANDESCENZE DAVANTI ALLE FORZE DELL’ORDINE E VIENE ARRESTATO

Mezz’ora prima dei fatti di piazza Roma carabinieri e polizia sono intervenuti in piazza Marconi per un altro episodio, all’apparenza simile. Un marocchino ubriaco classe 1983, residente a Cremona, è stato soccorso da alcuni passanti e ha raccontato di essere stato malmenato da tre romeni. All’arrivo delle forze dell’ordine ha però dato in escandescenze. Ha cominciato a scalciare e ha danneggiato una macchina parcheggiata. In caserma ha inoltre dato un calcio a un militare, colpendolo ad un ginocchio. L’uomo (N.R., pregiudicato, con precedenti per spaccio) è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e ubriachezza e portato in carcere. Sono partiti gli accertamenti per ricostruire quanto accaduto in piazza Marconi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti