Commenta

Calcio "malato", 14 arresti a Singapore In manette il boss

scandalo-scommesse-4

Quattordici persone sono state arrestate dalla polizia di Singapore con l’accusa di aver truccato partite di calcio a livello mondiale. Lo rende noto l’Interpol spiegando che, tra gli arrestati, vi è anche il capo dell’organizzazione. I pm di Cremona, titolari di un’inchiesta che ha portato a un ordine di custodia cautelare nei confronti del singaporiano Tan Set Eng detto ‘Dan’, sono ancora in attesa di avere conferma che tra gli arrestati ci sia effettivamente Dan, che risulta latitante dalla prima ondata di arresti disposta dal gip Guido Salvini nel 2011. Gli arrestati sono 12 uomini e due donne, di età compresa tra i 38 e i 60 anni, in un’operazione scattata all’alba di ieri. Secondo il procuratore Roberto di Martino, Dan avrebbe avuto ”il ruolo di capo di organizzatore” per realizzare, con gli altri indagati, ”a livello mondiale, anche con ripartizione di zone territoriali di competenza tra alcuni associati, una pianificazione degli interventi illeciti, qualificabili come delitti di frode in competizioni sportive, nonche’ di truffe, reati diretti ad influire sul risultato e ad alterare, in molteplici campionati di calcio, in ‘coppe’ nazionali e non, in partite internazionali, il naturale esito delle partite”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti