Commenta

Bikesharing, si cambia Inaugurata nuova sede Gev e Fiab

evid

Inaugurata venerdì mattina la nuova sede delle Gev (guardie ecologiche volontarie) e della Fiab (federazione amici della bicicletta), nell’ex casetta del custode ai Giardini Pubblici. Con il ripristino – lampo del piano terra abbandonata da qualche anno, il Comune e in particolare i servizi Ambiente, Mobilità, Polizia, hanno voluto dare un segnale visibile di interesse per un’area, quella dei Giardini Pubblici, sempre più frequentata ma teatro di troppi episodi di inciviltà e di degrado, come ha ricordatao l’assessore Francesco Bordi, che ha presenziato insieme al sindaco Oreste Perri al taglio del nastro.

E’ stata anche l’occasione per presentare  le nuove postazioni di biciclette del servizio bikesharing, di recente affidato ad un soggetto esterno, che prenderà avvio da gennaio. Le postazioni automatizzate, installate al posto delle esistenti, saranno 8 dotate di 9 colonnine di aggancio (posti bici) ciascuna. Le attuali biciclette del Comune di Cremona  – 80 – saranno modificate per essere utilizzate con la nuova modalità. Inoltre con il nuovo servizio di bike sharing vengono messe a disposizione 15 biciclette a pedalata assistita e 3 cargo bike di cui uno a pedalata assistita. Prima mezz’ora gratis, come ha preteso il Comune nel bando per l’assegnazione del servizio.

Ma il pezzo forte del parco mezzi ad emissione zero, è la bicicletta a pedalata assistita della Ducati, consegnata in trenta esemplari dal Ministero al Comune grazie alla partecipazione al bando per una sperimentazione nazionale. Una bici elettrica servoassistita dotata di un mini computer di bordo, in cui la pedalata può essere graduata a seconda delle esigenze (come nelle cyclette), dotata di sistema gps per la georeferenziazione di un sistema di calcolo delle quantità di Co2  non emesse durante il tragitto. I mezzi saranno in dotazione soltanto al personale del Comune, come esplicitamente richiesto dal bando e serviranno anche per monitorare i punti più o meno inquinati della città.

Della sperimentazione è stato dato merito al dirigente del servizio Mobilità Enrico Bresciani, presente all’inaugurazione insieme al funzionario dell’Ambiente Mauro Barborini, al vicecomandante della Muncipale Pierluigi Sforza e al Direttore Generale Massimo Placchi.

Il presidente della Fiab Piercarlo Bertolotti ha annunciato che già da subito sarà operativo lo sportello (che andrà a sostituire quello attivato a SpazioComune), con notizie utili per i ciclisti e piccola manutenzione. Cremona a livello regionale si conferma uno dei centri urbani più frequentati dai ciclisti. Lo dimostra anche il rilevamento effettuato ieri dai volontari Fiab e che andrà integrato con gli altri dati regionali. “Le criticità a Cremona ci sono ancora e noi saremo a fianco del Comune per risolverle”, ha detto tra l’altro Bertolotti al sindaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti