Commenta

Parco del Morbasco "Tanti disagi e opereal minimo sindacale"

morbascobis.main

Il parco del Morbasco è ben poca cosa rispetto ai progetti di un tempo. Soprattutto, resta un’opera realizzata a metà senza connessioni con il resto della viabilità cittadina e con la rete delle piste ciclabili, in una delle zone potenzialmente più fruibili. Quasi dimenticata (ma non dai residenti di via I maggio e via Chiese che stanno sopportando un lungo cantiere), dopo le polemiche di quattro anni fa, la lottizzazione che ha portato all’edificazione  di un condominio di cinque piani super-tecnologico e all’inizio di altri due palazzoni gemelli, torna al centro dell’attenzione con un’interrogazione dei  consiglieri comunali Roberto Poli e Annamaria Abbate (Pd).

Annamaria Abbate

“I ritardi nella realizzazione del Parco Morbasco Sud – affermano i consiglieri – hanno determinato disagi ai cittadini e problemi alla circolazione, come lamentato dai residenti nelle aree limitrofe. Ma il vero problema è che il Parco risulterà comunque un’opera a metà. Manca un adeguato collegamento alle piste ciclo-pedonali della città e non vi sono ponticelli sul Morbasco, che pure erano stati auspicati. Di fronte ad una edificazione importante nell’area del Morbasco, le opere compensative sono al minimo sindacale. L’impatto ambientale delle nuove edificazioni richiede una rapida conclusione degli interventi compensativi previsti e soprattutto ulteriori interventi per rendere il parco Morbasco Sud più fruibile e per renderlo un elemento di connessione di diversi quartieri della città”. Nel testo dell’interrogazione si chiede al sindaco quali sono le ragioni che ad oggi non consentono la piena fruibilità delle aree oggetto dell’intervento, se sia stato rispettato il cronoprogramma, quali interventi correttivi alla circolazione sono previsti, in particolare, collegando meglio la zona Po al quartiere Castello, al quartiere Incrociatello e al centro e realizzando ponticelli sul Morbasco, a cominciare dalla zona tra via Lugo e via Massarotti attraverso via della Luna, come già in passato chiesto da numerosi cittadini.

Roberto Poli

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti