Commenta

Piloni verso l'investitura ufficiale, domenica il congresso

piloni-pd-evid

Al via il congresso del Partito Democratico. Sarà un processo in più fasi, che si concluderà con le primarie per l’elezione del segretario e dell’assemblea nazionale, che si terranno nella giornata di domenica 8 dicembre. La prima parte del congresso, che si svolgerà nel mese di ottobre, sarà però tutta dedicata al rinnovo degli organismi a livello locale. Domenica 27 ottobre infatti si celebreranno i congressi dei circoli territoriali, con l’elezione dei segretari di circolo e dei coordinamenti comunali. In questa prima fase potranno votare solamente gli iscritti al PD, compresi quelli che rinnoveranno la tessera il giorno stesso dello svolgimento dei congressi locali. Le candidature a segretario di circolo saranno presentate in apertura dell’assemblea congressuale, durante il dibattito che precederà le votazioni vere e proprie.

In contemporanea allo svolgimento dei congressi di circolo si terrà anche l’elezione del segretario e dell’assemblea provinciale. In provincia di Cremona il partito ha raggiunto l’accordo per un candidato unitario. Sarà il trentaduenne Matteo Piloni, che attualmente ricopre l’incarico di presidente del consiglio comunale di Crema e aveva già svolto nel partito il ruolo di coordinatore territoriale per Crema e il cremasco, l’unico candidato alla segreteria provinciale. I componenti della nuova assemblea provinciale, che usciranno eletti dai congressi del 27 ottobre, si dovranno riunire entro il 6 novembre per ratificare l’esito delle votazioni a livello locale.

Dal mese di novembre inizierà quindi la fase nazionale del congresso PD. Inizialmente gli iscritti e i simpatizzanti si ritroveranno in assemblee di circolo per discutere delle piattaforme politiche e delle linee programmatiche dei quattro candidati alla segreteria nazionale, che sono Matteo Renzi, trentottenne sindaco di Firenze, Gianni Cuperlo, 54 anni, deputato originario di Trieste, Giuseppe “Pippo” Civati, deputato brianzolo di 38 anni, e Gianni Pittella, europarlamentare lucano. Al termine della discussione dei circoli i quattro candidati presenteranno le loro proposte pubblicamente in una convenzione nazionale a fine novembre. Seguirà infine l’elezione diretta del segretario e dell’assemblea nazionale con le primarie fissate per domenica 8 dicembre. Potranno votare tutti i cittadini che si dichiareranno elettori del PD, sottoscrivendo una carta d’intenti e versando un contributo per le spese di organizzazione di 2 euro. I seggi saranno aperti e allestiti in tutta Italia dalle ore 8 alle 20.

La prima assemblea provinciale, che ratificherà l’esito dei congressi locali, dovrà essere convocata dal neoeletto segretario entro il 6 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti