7 Commenti

Renziani e pro-Cuperlo Comitati cremonesi pronti alla sfida

pd nuovo -evid

A poche ore dalle votazioni per il segretario provinciale (Matteo Piloni candidato unitario), il Pd si mobilità per la segreteria nazionale. Renziani e pro-Cuperlo sono in questo momento i più attivi sul fronte della comunicazione. Di giovedì scorso la prima riunione presso il Pd di via Ippocastani del Comitato pro Renzi che può contare su una cinquantina di persone. “Si tratta – si legge in un comunicato – di cittadini che hanno deciso di dare un aiuto concreto alla campagna che Matteo Renzi sta conducendo per il congresso del Partito Democratico. Tanti sono i giovani che si sono avvicinati al comitato. Molti anche gli amministratori locali del nostro territorio provinciale, che hanno dato la loro adesione”. Luciano Toscani è stato confermato coordinatore; accanto a lui uno o più  referenti per ciascuna area del territorio:  Alessia Manfredini, Luca Burgazzi e Paolo Paroni per l’area cremonese;  Manuela Piloni per il cremasco, lo stesso Toscani per il casalasco; Leone Lisé per le “terre di mezzo”, ossia Castelleone, Soresina, Soncino, Pizzighettone. Tra le iniziative in programma, la presentazione delle proposte di Matteo Renzi in tutti i territori e nei circoli del Pd. Nella seconda metà di novembre verrà organizzato invece  un incontro con alcuni esponenti nazionali che verranno contattati da una delegazione cremonese presente in questi giorni alla Leopolda (tra questi, Manfredini e Burgazzi).  “L’azione del comitato si svilupperà anche attraverso i social network, coinvolgendo soprattutto volontari che promuoveranno contatti e la circolazione delle notizie. Il comitato Cremona con Renzi è aperto a tutti i cittadini, non solo iscritti al Pd. Per segnalare la propria adesione basta inviare una mail all’indirizzo matteorenzicr@gmail.com oppure un messaggio sulla pagina Facebook: www.facebook.com/cremonaconrenzi. E’ attivo anche un account Twitter: @cremonaconrenzi. Infatti alle “primarie” dell’8 dicembre potranno votare tutti i cittadini, anche senza nessuna preregistrazione. La scelta di Matteo Renzi – concludono i sostenitori cremonesi – non rappresenta solo la scelta del futuro segretario del Pd, ma un passo concreto per cambiare verso alla politica e al Paese intero”.

Vecchie conoscenze della politica cremonese si ritrovano nel comitato Pro Cuperlo costituitosi venerdi 25 ottobre sempre presso la sede della federazione.  Portavoce è stata nominata l’On. Cinzia Fontana. Presenti tra gli altri: Bernocchi, Bottoli, Tadioli, Bonfanti, Galetti, Bonali, Verdi, Manfredini, Pinzi, Mainardi, Lazzari, Pizzetti, Negri, Scaratti, Bona, Storti, Bertoletti.
“Bello e Democratico (riferimento alla mozione Cuperlo) – ha detto Fontana –  è un Paese che valorizza le sue eccellenze, che afferma la cultura del merito, che difende i diritti e la dignità come presupposto tanto della crescita economica, quanto del progresso sociale e civile della persona e della collettività; è un Pd che ha il coraggio di dire chi siamo, in cosa crediamo e per cosa ci battiamo; è un Paese che non dimentica la crisi, ma al contempo fa di tutto per sostenere chi costituisce una forza dirompente di cambiamento che già esiste: dalla ricerca alla cultura, dall’innovazione al contributo delle donne, dal volontariato alle imprese. L’Italia è ricca di questa bellezza; è un Pd che valorizza questa bellezza per colmare il divario tra i ‘pochi’ e i ‘molti’, un divario che è cresciuto a dismisura nella crisi; è un Paese che guarda al futuro e lo fa muovendo i propri passi in direzione del bene comune e della felicità di tutti; è un Pd che torna a sentirsi e a farci sentire comunità”.
In vista delle scadenze congressuali saranno organizzati incontri nelle zone e nei circoli  per illustrare i contenuti della mozione e per stimolare la partecipazione ai vari momenti organizzativi del congresso che si  concluderà il prossimo otto dicembre  con le primarie nazionali che porteranno alla elezione del nuovo segretario nazionale del PD.
Chi volesse aderire al Comitato Cremona per Cuperlo può  inviare una mail a fontana_c@camera.it oppure alle pagine facebook “Cremona per Cuperlo” e “Crema per Cuperlo”.

Intanto la presidente uscente dell’assemblea provinciale Maria Rosa Zanacchi ha già convocato per il 4 novembre  alle 21 presso il salone Ial di via Dante 121 la prima riunione del rinnovato organismo, per la proclamazione del nuovo segretario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Rinalda

    A me sarebbe piaciuto un segretario nazionale del PD come Fabrizio Barca. E mi piace che abbia dichiarato “Il documento congressuale di Pippo Civati è molto interessante. Non lo condivido integralmente ma è un programma vero.
    E oggi ci vuole coraggio a non essere superficiali”.

  • Alessandro Borghi

    I renziani cremonesi lasciano quanto meno perplessi: accanto al piglio arrogante e saputello di Alessia Manfredini, astro nascente della nuova nomenklatura pd, che in consiglio comunale pronuncia interventi contorti e dalla sintattica zoppicante, il buonismo oratoriano del giovane Burgazzi, che magari intende seguire le orme del padre, il consigliere comunale Daniele. Gli altri sono personaggi risorti dal limbo in cui si sperava fossero finiti per sempre.
    Che dire poi dei pro Cuperlo (il “giovane nato vecchio”)? Ricordano un club di vecchie glorie, che si ritrovano dopo tanti anni, un po’ malconce anche se tutte ben sistemate: il “nuovo che avanza” e che non ha compreso come tutto sia profondamente cambiato.
    Che visione politica possano avere i pro Cuperlo targati CR lo si sa benissimo, purtroppo; i pro Renzi locali invece parlano e si comportano come giovani scout all’arrembaggio.
    Ma forse è quello che ci meritiamo per avere tenuti chiusi gli occhi, le orecchie e la bocca troppo a lungo….

    • bungatore

      e infatti le è rimasta la bocca impastata………..si è fermato alla prima stazione……………………..!!!!

  • Alessia Manfredini

    Mi spiace che si preferisca insultare e fare attacchi personali. Confrontarsi nel merito delle cose, no? troppo difficile?

    • Alessandro Borghi

      Non vedo dove siano gli insulti, ho solo espresso un’opinione basata sull’osservazione del suo comportamento in occasioni pubbliche e sull’ascolto molto attento, mi creda, dei suoi interventi sempre in occasioni pubbliche, ovviamente. Almeno la libertà di espressione esiste ancora in Italia, o solo gli “eletti” possono parlare? La sua reazione dimostra che forse ho colpito nel segno? Lei è giovane e ci sta che sia anche un po’ permalosa. In ogni caso, buon lavoro!

  • Alessia Manfredini

    Credo che si sia fatto un’idea sbagliata, spesso mi dicono l’esatto contrario. Linguaggio non politico, diretto e semplice. Questione anche di carattere. Comunque sono sempre disponibile a confrontarmi. Buona domenica!

  • bungatore

    chi è Manfredini pro cuperlo…….????