33 Commenti

Inceneritore sì o no, Malvezzi: 'Tra i criteri anche la variabile trasporto rifiuti'

lgh -evid

Inceneritore sì o no? In linea puramente aziendalistica sì, perchè l’impianto di san Rocco così com’è è a fine vita, e Lgh, di cui da parte Aem Gestioni, ha in corso con la Regione una trattativa per la sua demolizione e contestuale costruzione, sul sedime libero accanto, di due nuove linee. Il quantitativo di rifiuti da smaltire  sarebbe inferiore del 10% a quello  attuale, ma con migliori performance emissive. Le intenzioni di Lgh / Aem Gestioni, mai dichiarate pubblicamente, sono contenute, tra l’altro, in una delle schede tecniche realizzate dal dirigente regionale del settore Ambiente Energia e Sviluppo Sostenibile Mario Nova, che sintetizza il progetto di Lgh.  Costo ipotizzato: tra gli 85 e i 100 milioni di euro.

“Sono certo che la Regione valuterà il da farsi sull’impianto cremonese sulla base di elementi di conoscenza tecnici e un’analisi puntuale dei fabbisogni, prima di decidere”, afferma il consigliere regionale Carlo Malvezzi, fino a pochi mesi fa vicesindaco. Il pericolo sarebbe “prendere decisioni sulla base di un’ideologia, ossia cercando di piegare le realtà ad un’idea preesistente. In questo caso, partire dalla fine cioè il no all’inceneritore, e cercare di agire di conseguenza. Credo che si debba procedere in senso inverso, ed è quello che la Regione sta  facendo”. In altri termini, sostiene Malvezzi, non è ancora deciso se per San Rocco ci sarà un revamping, ossia un ammodernamento, oppure una realizzazione ex novo (come chiesto da Aem / Lgh) oppure  una dismissione (ipotesi più improbabile). Malvezzi indica uno dei criteri seguiti dalla Regione nel decidere: i costi / benefici dell’eventuale trasporto presso altri impianti dei rifiuti prima inceneriti sotto casa. Questo varrà per Cremona, per Desio, per Trezzo, come per tutti gli altri 8 impianti funzionanti in Lombardia. “Se chiude un impianto migliaia di tonnellate di rifiuti dovrebbero essere spostate da un territorio all’altro. Va considerato se il costo ambientale del trasporto, sia inferiore o  superiore al costo ambientale del trattamento nel luogo in cui questo attualmente avviene”.

Nessun dubbio, come già dichiarato dal presidente di Aem Gestioni Federico Zamboni e da alcuni esponenti Pdl, che il termovalorizzatore servirà ancora per parecchi anni, anche perchè non ci si può illudere che la raccolta rifiuti differenziata spinta sia risolutiva.  “Esiste una linea di rottura – aggiunge Malvezzi –  intorno al 70% di r.d., oltre il quale i costi della  differenziata spinta superano i benefici derivanti dal recupero della materia. E poi ci sarà sempre una quota di rifiuto da ricollocare da qualche parte. Il punto è chiedersi: alla luce della struttura dell’impianto cremonese e della produzione di rifiuti, qual’e il punto di equilibrio per rendere efficiente lo smaltimento?”.

Dunque il termovalorizzatore  continuerà a bruciare rifiuti in terra cremonese. D’altra parte non ne chiede lo spegnimento nemmeno la delibera del consiglio comunale del 30 settembre scorso, quella letta da molti come uno stop all’impianto di san Rocco, patrocinato dall’assessore all’Ambiente Francesco Bordi (in linea di rottura con il Pdl) e dalle opposizioni. In essa si parla di “marginalizzare il ricorso allo smaltimento in discarica e superi, gradualmente ma in modi e tempi certi, l’incenerimento dei rifiuti; intraprendere, anche prima dell’effettiva adozione del PRGR, ogni iniziativa di propria competenza, affinché non si realizzino progetti di ampliamento, in termini di capacità di smaltimento rispetto ai quantitativi ad oggi effettivamente trattati, degli impianti di incenerimento attualmente esistenti in Lombardia”. “Marginalizzazione”, “non ampliamento”: da nessuna parte si legge chiusura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Agnese80

    La volontà popolare fu espressa, ora che vi è l’opportunità di rispettarla fermando definitivamente l’inceneritore, si preferisce pensare al denaro…di certo chi oggi sta uccidendo i nostri figli non li vedrà morire,data la veneranda età, ma ne risponderanno prima o poi.

    • Daniele

      Chiudiamo anche Arvedi?
      chi abita vicino ha dovuto subire il raddoppio delle linee, non l’ammodernamento con conseguente miglioramento delle emissioni ma tengo a ripeterlo il potenziamento senza nessun politico che abbia detto bau.

      non eravamo sotto elezione e il capo della fabbrica era troppo potente?

      chiudiamo il centro alle macchine con il fap visto l’inquinamento che producono?

      lo stato finanzia la conversione del parco macchine di tutti in elettrico così da aderire alle normative europee?

      • Kernel

        Nessuno ha mai detto di chiudere Arvedi.
        Chi l’ha detto è il sindacato dei metalmeccanici due anni fa ad una conferenza sulla Diossina.
        Chi racconta il contrario è falso, e le prove per accusarlo ci sono. filmati compresi.

        Secondo punto, se nessun politico ha detto bau, cosa facciamo li rivotiamo? pd e pdl comprese liste civiche hanno voluto ciò, su cui noi cittadini normali ci stiamo sbattendo la testa..ripeto li volete rivotare? Io personalmente non voglio rimettermi nelle mani di politici “yes man”!

        Siamo sotto elezione e lo vede anche lei con il tesoretto apparso dal nulla..non siamo stupidi a non vederlo, mesi fa non c’era un euro e ora tutti questo soldi..da dove saltano fuori?
        I giochi di potere non li si fa alle urne, ma lei lo sa bene, non mi sembra uno sprovveduto.

        • Daniele

          Perchè Arvedi non inquina?
          Era un esempio di intoccabile anche se inquina.

          I dati che presenta sono puri come quelli presentati dall’AEM.
          le normative per i termovalorizzatori sono piu’ stringenti.

          lasciando perdere i politici ma nessun ambientalista si è mai posto un dubbio su Arvedi?

          Quello che mi sembra strano è il partito preso che vuole il termovalorizzatore fonte di tutti i problemi di Cremona.
          ignorando volutamente o meno che il comune prende i soldi dall’AEM, soldi che poi vengono girati ai cittadini come servizi.
          Sarei curioso di sapere come il termovalorizzatore incide sul bilancio AEM e quindi sul bilancio comunale.

          facile dire che le cose non funzionano, difficile capire quello che funziona.
          La tassa sui rifiuti a Cremona è la quartultima in Italia.

  • Angel

    Il diavolo brucia, dio ricicla.
    Chi l’ha detto?
    Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
    SI ALLA VITA!
    NO ALL’INCENERITORE!
    SI RIFIUTI ZERO UN OBIETTIVO POSSIBILE (RIDUCI RICICLA RIUSA)

    • Giacomo

      Condivido…..

  • fiorfiore

    qualcuno spieghi a malvezzi che grazie a una delibera del m5s in regione approvata all’unanimità in regione (quindi anche da lui) la costruzione di nuovi impianti in regione è ora proibita

    • Daniele

      Infatti non si parla di nuovo impianto ma di ammodernamento del vecchio.
      nuovo è partire da zero.
      qui ci sono due linee già funzionanti che per vari motivi devono essere ammodernati.

      • Kernel

        si domandi sul perchè l’inceneritore viene riprogrammato 20 volte al mese. se lo domandi, 17 anni di funzionamento, inutilità e tranquillo che i documenti a dimostrazione di ciò ci sono e verranno tirati fuori a tempo debito, non si preoccupi. Non si parla per parlare, i dati reali ci sono, e i cittadini non li sanno.
        Il pensiero per partito preso è un’illusione remota di fanta politica stupida e retrò, che eravamo abituati.
        Dati sull’inceneritore, ci sono e molti, vedrà che a tempo debito.
        Ad ogni domanda ci sarà la sua risposta.
        Domenica scorsa c’era un convegno su inceneritore e smaltimento..non mi sembra di aver visto nessuno contrario a tutto ciò, lei dov’era? la inviterei a guardarsi meglio le locandine che ci sono in giro per tutta la città e partecipare attivamente alle attività sul territorio..scoprirà cose di cui ignora l’esistenza.

        • Daniele

          Riprogrammato?
          in che senso?
          io pensavo che fosse un impianto non un programma informatico?
          Dopo 17 anni questi fantomatici dati aspettano guarda caso le prossime elezioni per essere tirati fuori.

          Ma la differenza normativa fra inceneritore e termovalorizzatore almeno la sapete?
          una macchina puo’ essere euro 2 o 4, sempre macchina e’ ma una inquina l’altra molto meno!

          Per adesso come si puo’ vedere nei vari commenti tante domande, nessuna risposta ma tanti proclami elettorali!

          i convegni interessanti prevedono un botta e risposta!
          domenica avete invitato qualcuno di autorevole che poteva ribattere?
          Curiosità come sa che io domenica non c’ero?
          Conosce tutte le “poche” persone che c’erano?

  • francesco bordi

    Era ora che la verità venisse a galla, dietro a smentite ufficiali a mezze ammissioni, finalmente si esce allo scoperto e si scopre chi ha lavorato alle spalle delle decisioni prese dai consigli comunali e regionali. Ancora una volta il dio denaro è più forte della ragione, le decisioni di pochi vogliono soverchiare il volere di molti.Si vuole bloccare il nuovo ciclo della raccolta differenziata con nuove e più articolate alchimie ambientali. Io mi auguro che i cittadini cremonesi si ricordino dei nomi delle persone e si ricordino che chi è abituato a mentire lo farà sempre.A questo punto mi domando ma anche sul teleriscaldamento hanno sempre raccontato menzogne ??? Ricordiamoci le parole di Bruno “Ladri di Verità”.
    ps: io in ogni caso non mi fermerò.

    • Daniele

      Oh Bordi, uno che sa tante cose.
      La regione non ha forse deciso di chiedere agli impianti di rendersi più performanti dal punto di vista del rendimento energetico?
      Dove sta scritto nel regolamento della regione che gli impianti di termovalorizzazione devono chiudere?
      non voglio spaventarla troppo con tante domande
      come mai tutto questo parlare in sede comunale quando le linee guida sulla gestione del rifiuto è a livello regionale?
      che margine ha il comune sulla gestione del rifiuto? può andare contro la regione?

  • Alex Conti

    Come portavoce Cimunale del M5S mi impegneri’ a spegnere l’incerenitore e bloccare le emissioni tumoralu da esso generate,rifiuti zero a Cremona d’obbligo e con netta riduzione della tassa rifiuti sin da subito,e punti d’ascolto per i Cremonesi per apportare migliorie perle raccolte differenxiate nel Ns. TERRITORIO la Salute e Risparmio per ogni cittadino Cremonese invece di intetessi economici personali!!!.
    Alex Conti (PortavoceComunaleM5S)

    • Daniele

      Mi può commentare la seguente?
      La comunità europea ha dettato la gerarchia di come deve essere gestito il rifiuto
      1 prevenzione. Obbligare le aziende a produrre meno rifiuto es. imballaggi più ridotti
      2 recupero materiale. Preparazione per il riutilizzo ed il riciclaggio della parte ancora “nobile” del rifiuto
      3 recupero energetico. Dai termovalorizzatori ottenere il massimo rendimento energetico (elettrico/termico)
      4 smaltimento in discarica
      Questa gerarchia in ordine d’importanza è stata recepita dalla regione Lombardia nell’ultimo programma regionale di gestione dei rifiuti , bollettino ufficiale. Serie ordinaria n.34 martedì 20 agosto 2013 da pag. 56-58
      Per chi può veda la direttiva europea 2009/12/CE art. 4

      Perchè negare che ci sarà un aumento della tassa sui rifiuti dovuto dall’aumento della differenziata quando è stato precisato anche da Bordi e scritto anche sul programma regionale?

      Perchè non mi ha risposta alla mia domanda sui fap?
      Grazie per l’attenzione

    • Daniele

      al solito tanta chiacchera pero’ poca sostanza!
      da parte vostra che proclamate la rete come strumento di democrazia mi sarei aspettato un minimo di risposta!

      meditate su chi votare alle prossime elezioni!
      scegliete un amministratore che sappia qualcosa di quello che parla (non mi interessa il colore) non di quelli che seguono il vento!

      sono contro i proclami e il populismo e voi?

  • massimiliano

    l’articolo dice in parole povere che non conviene ammodernare l’inceneritore bensì costuirne uno nuovo….A Malvezzi appena l’hanno costruito , entraci dentro e fai il collaudo……noi aspettiamo fuori a vedere la fumata che sicuramente bianca non sarà…….!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Daniele

      io sarei curioso di vedere come funziona, così da poter parlare a ragion veduta e non solo per partito preso

  • Filippo fusar

    Malvezzi ora che fa? Torna nella Cremona ciellina? Si vede che fatica in regione a farsi spazio?
    Strano che intervenga sull’inceneritore proprio adesso. Il volere dei cittadini è contrario a quello che dice lui.
    I cittadini questo devono saperlo!
    Il m5s ha fatto passare un emendamento votato da tutti per non ampliare gli inceneritori.
    Bisogna resistere! Qua vogliono rubarci il il territorio!

  • Enrico Lombardi

    “Esiste una linea di rottura – aggiunge Malvezzi – intorno al 70% di r.d., oltre il quale i costi della differenziata spinta superano i benefici derivanti dal recupero della materia…”

    Malvezzi cambia pusher !!!

  • Non capisco perchè si ostinino a pensare di incenerire risorse del territorio…eh sì, i rifiuti differenziati sono nuove materie prime, e possono anche creare nuove attività, nuovi posti di lavoro.
    Lasciamo perdere poi la grande bufala del teleriscaldamento costosissimo, sia per l’ infrastruttura che per i costi di gestione. Ne sanno qualcosa coloro che stanno pagando fior di quattrini per le bollette o quelli a cui l’ utenza la vogliono staccare, perchè non arrivano a pagarle quelle maxi bollette, create da dispersioni i cui costi si vogliono caricare ai cittadini.
    Inoltre non è forse che le direttive europee vogliono lo spegnimento degli inceneritori entro il 2020? Vi domando : è quindi una spesa da oculato amministratore , quella di 50-100 milioni di euro tolti dalle nostre tasche, per ripristinare un vecchio inceneritore o meglio per superarsi nella maestria dello sperpero, avere il coraggio di costruirne uno nuovo?
    Meditate cittadini…e voi amministratori siate più onesti!
    W il M5S che mi sembra al momento l’ unico che per ora ha solo le mani pulite!

    • Daniele

      non c’e’ nessuna direttiva europea.
      come una chimera viene sempre citata ma questa direttiva non esiste.

  • Alex Conti

    Malvezzi ti manca la sedia di ViceSindaco o meglio il Vero Sindaco????

  • Daniele

    Si limita a riportare quello che dice la regione lombardia nell’ultimo documento sull’argomento.
    L’obbiettivo della regione giusto per precisione è arrivare ad una media regionale del 67% di raccolta differenziata

  • Alex Conti

    BORDI Ass.Ambiente vai fino in fondo….spegni l’inceneritore che poi arrivano i Grillini a Cremona nel 2014!!!!

  • Quaqquaraqquà

    Si evviva il 5 stelle che a Parma ha messo in funzione un bell’inceneritore, termovalorizzatore, chiamatelo come volete ma sempre di bruciatore di rifiuti si tratta…vi piace giocare coi termini e fare del qualunquismo, ma i fatti dimostrano che i 5 stelle dicono una cosa e ne fanno un’altra! Parma, ricordate Parma prima di parlare di inceneritori proprio voi!

    • Enrico Lombardi

      invece di dire delle castronerie sarebbe meglio documentarsi paperella … conosci il piano smaltimento di Parma? conosci il piano rifiuti zero che stanno mettendo in atto? conosci le tempistiche? conosci Pizzarotti?
      vai a starnazzare altrove perchè qui hai trovato pappa per il tuo becco !!!

      • Daniele

        Il piano smaltimento di Parma passa anche per l’impianto Iren dove finisce il rifiuto non recuperabile.
        sai che il comune di Parma prende soldi dal termovalorizzatore che in campagna elettorale non volevate?
        Sai che il sindaco non ha voluto fermare l’impianto per non pagare le penali?
        soldi che potevano essere chiesti alla cittadinanza come tassa visto il clamore che c’era stato!
        sai il piano regionale della regione lombardia di cui Cremona fa parte?
        sai che il calcolo del rifiuto differenziato varia da regione a regione?
        sai che esiste anche il rifiuto non domestico?
        vedi qualche commento piu’ in basso, sai che il tuo portavoce ne sa forse meno di te?

        qua qua qua qua quaraqua

  • Elio

    Per recuperare i rifiuti della raccolta differenziata servono impianti, a volte con emissioni considerevoli. Dove sono questi dati?
    Dove andranno i rifiuti ospedalieri o i fanghi di depurazione se si chiudono gli inceneritori? Il Medioevo prossimo venturo è alle porte..

    • Quaqquaraqquà

      Eh ma i 5 stelle ora sono i paladini del rudo, lo conoscono così bene perchè è da lì che provengono, si sono salvati miracolosamente all’incenerimento e ora non vogliono più rischiare la pelle, preferiscono riciclarsi in politica. Non intervengono mai sul lavoro perchè non sanno cosa sia, il rudo invece lo conoscono molto bene. Sull’istruzione non aprono bocca, sulle opere pubbliche non ne farebbero manco mezza, autostrade no, ponti no, case no, questi vivono nel loro mondo e credono di sapere tutto. E poi non è che stanno al dialogo e al confronto: o la pensi come loro o sei un deficiente. Ma dove volete andare se non avete il rispetto delle idee altrui? Ma la vedete la storia politica alle vostre spalle o vi affacciate adesso? Duci, Fuhrer e Zar hanno fatto brutte fini!

  • Alex Conti

    Sig..Quaquarrrrraqua: non e’ assolutamente vero che se non si pensa come il M5S si e’ dei deficienti! Tanto e vero che dai ns. Gazebo stiamo diffondendo dei questionari affinche’ ogni cittadino possa scrivere dove cambiare Cremona in che settore,La invito per cio’ a qualche plenaria Ns. Per dimostrarle che Noi lavoriamo eccome anche sino a notte fonda e dopo aver gia’ lavorato 8 ore,e sul problema disoccupazione Lavoro e’ in fase di studio un ns. Programma targato Cremona 2014.Prima pero’ di accusare documentarsi bene e…..leggere istruzioni d’usi!
    Alex Conti M5S

    • PiovonoPietre

      Leggere anche un manuale di ortografia, così, per sicurezza.

  • Paola pattici

    Assessore…. Lei per primo cominci a mantenere le promesse… Copra i costi…

    … Perché chi oggi sta pagando per farle fare bella figura e’ aem gestioni….

    Predichi bene e razzoli bene…

  • Alex Conti

    Gentilissimo Piovono…..ho sbagliato ad editare altro che….ortografia!!!!