Commenta

In manette indiani con eroina e metadone, arresto convalidato

volant

Il giudice Pio Massa, nel processo per direttissima, ha convalidato l’arresto dei due indiani finiti in manette da parte della polizia per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Gli agenti della squadra volante si sono insospettiti notando il loro nervosismo nel corso di un controllo. I due, un 31enne residente a Cremona e un 20enne residente a Grumello, entrambi incensurati, sono stati fermati mentre viaggiavano in auto. La prima attività di controllo sul posto ha permesso ai poliziotti di trovare un involucro contenente 50 grammi di eroina, una boccetta di metadone e un fazzoletto contenente 60 grammi di una sostanza sconosciuta, forse un farmaco, che deve ancora essere analizzata. Davanti a spiegazioni poco convincenti, il personale in divisa ha deciso di portare i due in questura per accertamenti più approfonditi: in via dei Tribunali sono state eseguite perquisizioni personali e a bordo del veicolo. Tutto è stato posto sotto sequestro. I due indiani, che hanno perso il lavoro da poco tempo, sono difesi dall’avvocato Paolo Brambilla che ha chiesto i termini a difesa anche per attendere l’esito delle analisi sulla sostanza sconosciuta ritrovata. L’udienza è stata aggiornata a giovedì prossimo. Intanto i due restano in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti