4 Commenti

Festa del Torrone, 'Visibilità per la città, cittadini capiscano minimi disagi'

torrone

“Lo sforzo è stato importante – afferma l’assessore del Comune De Bona – I cittadini capiscano i minimi disagi a fronte dei vantaggi che potrà trarne l’intera città”. E’ anche un’occasione per rispondere alle polemiche sorte sulla rivoluzione alla viabilità e sull’accesso al centro soprattutto per i residenti, l’ultima conferenza stampa al ristorante ‘Il Violino’ prima del taglio del nastro della Festa del Torrone 2013, in versione “allungata” di nove giorni. “La visibilità per la città – prosegue l’assessore – sarà ampissima, a livello culturale e a livello enogastronomico, i cremonesi tengano conto di questa ricaduta positiva”. Queste le parole della De Bona e degli organizzatori che mostrano ai giornalisti un articolo comparso sul numero di oggi del giornale ‘La Stampa’ intitolato “Cremona, il violino si accorda col torrone’.”In tempi brevi – ha commentato Stefano Pellicciardi di Sgp Eventi, organizzatore della manifestazione – abbiamo organizzato una manifestazione di nove giorni di rilevanza nazionale, come dimostra l’attenzione dei media alla festa e la rete con altri enti e altre realtà. Tre assessori regionali presenti alla conferenza stampa al Pirellone, un quarto (Antonio Rossi) premiato con il Torrone d’Oro, collaborazioni con Giffoni Film Festival e Milano Marittima, il patrocinio di Expo, convenzioni con Alitalia, Trenord, Feltrinelli e Coca Cola”. Sui numeri dei visitatori previsti gli organizzatori non si sbilanciano. “Dipenderanno dal tempo che, a differenza dell’anno scorso non si prevede sia così favorevole – ha detto Pellicciardi – Ma senza la pioggia potremmo fare il 50% dei visitatori in più rispetto al 2012 o addirittura raddoppiare le presenze”. Segnale per l’interesse che la Festa del Torrone sta suscitando, il numero dei click sul sito internet della manifestazione: raddoppiato negli ultimi giorni. “Per noi organizzatori – ha dichiarato ancora Pellicciardi – è stato uno sforzo non indifferente, un investimento triplicato. I nove giorni sono una scelta coraggiosa ma decisiva. Questa è una manifestazione che rimane alla città, non a Sgp. E’ un brand da valorizzare”.
130 gli espositori, 160 gli appuntamenti in programma. Due gli spettacoli finali, il primo in piazza Marconi (domenica 17 ore 18), il secondo in piazza del Comune (domenica 24 ore 17.15). 200 ragazzi e ragazze che lavoreranno tra gli stand e per i vari eventi. 400 le persone sulla locomotiva a vapore proveniente da Milano. Mille quelle prenotate per la visita allo stabilimento Sperlari (posti esauriti). Le premesse per la Festa in scena da sabato 16 novembre a domenica 24.

Presenti alla conferenza stampa anche gli sponsor Sperlari con Enrico Manfredini e Rivoltini con Massimo Rivoltini, protagonisti di numerosi eventi durante i nove giorni della manifestazione. Oltre a Camera di Commercio e Provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Enrico D.

    Concordo su tutto.
    I ‘sacrifici’, se così vogliamo chiamarli, per manifestazioni di questo respiro io li faccio volentieri. Non lavoro nel campo dell’alimentazione, del commercio o altro che abbia a che fare con la Festa del Torrone o le zone interessate dalla manifestazione, ma son convinto che più la città viene vivacizzata da questi eventi e sempre più la città sarà vivibile e godibile anche da noi residenti che ci lamentiamo spesso delle poche iniziative che vengono proposte!

  • Daniele

    cittadini capiscano minimi disagi? 10 giorni di inaccessibilità alla propria abitazione lo definiamo minimo disagio? a cui vanno aggiunti i giovedì d’estate, la maratonina, i mercatini vari, manifestazioni sportive varie in centro, musica dal vivo nei bar del cenro … per quale obiettivo? far lavorare solo i bar? mi piacerebbe proprio vedere conti alla mano quale sarebbe questo famigerato ritono economico per la città. Dopo il successo della fiera del bovino e del bontà sarebbe intelligente spostare la festa del torrone all’ente fiere cosi possono fare anche un mese!

    • UDS

      Te l’ha mìia urdinàat el dùtùur de stàa in centro….

      Tra l’altro in periferia si vive meglio, si pagano meno tasse, ci sono meno giargianesi, più possibilità di parcheggio e soprattutto, non si viene disturbati dagli eventi organizzati per dare a Cremona una parvenza di città “viva”…

  • Giorgio

    Per non parlare del ritorno economico per Sgp.

    “In tempi brevi – ha commentato Stefano Pellicciardi di Sgp Eventi, organizzatore della manifestazione – abbiamo organizzato una manifestazione di nove giorni”

    Non so chi di voi c’era l’anno scorso, ma ricordo benissimo di essere passato per via Baldesio e di essermi ritrovato davanti un Pellicciardi gongolante perché forse riusciva a ottenere i nove giorni di manifestazione.
    Quindi di quali tempi brevi parliamo? Era tutto studiato a tavolino, anche la rinuncia dei concorrenti al bando che hanno mollato proprio perché sorpresi dalla durata dell’edizione 2013.