Commenta

Violenza sulla madre 70enne, divieto di avvicinamento

polizia

Divieto di avvicinamento alla madre di 70 anni. E’ la misura eseguita dal personale della squadra mobile di Cremona per un 45enne cremonese, B.F. le sue iniziali. I reati contestati, violenza privata appunto nei confronti dell’anziana madre. Questa una delle attività condotte della Polizia di Cremona.

Numerosi i provvedimenti dell’ufficio Immigrazione della Questura dal 9 al 14 novembre. In sei giorni, sono state cinque le persone espulse dal territorio italiano. B.M., nato in Palestina,  A.C. J. E., nato in Ecuador, K. A., nato a Casablanca (Marocco), tutti scarcerati dalla Casa Circondariale dove si trovavano per il reato di furto i primi due, per furto aggravato il terzo. Decreto di espulsione con l’ordine di lasciare l’Italia entro sette giorni anche per E. O. A., nato a Bezzazza (Marocco), uscito da Cà del Ferro dove era stato portato per il reato di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Accompagnato alla frontiera aerea di Milano Malpensa H.R. M.M., nato in Egitto, scarcerato dalla locale Casa Circondariale dove si trovava ristretto per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Personale della Squadra Volante, inoltre, nel corso della sua attività di controllo del territorio ha provveduto al controllo di circa 200 persone e poco meno di 80 veicoli, denunciando in stato di libertà 3 persone, tutte di nazionalità italiana, per la violazione dell’art.186 del Codice della Strada, nonché altre infrazioni al medesimo codice nonché denunciando per il reato di resistenza a pubblico ufficiale un soggetto E.F.O.,  nigeriano del ’86.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti