Politica
Commenta17

Malvezzi e Salini in Nuovo centrodestra Gallina, Rossi e Agazzi con Berlusconi

La bufera romana sul Partito delle Libertà (Pdl) si ripercuote anche a Cremona. Il consigliere regionale Carlo Malvezzi e il presidente della Provincia Massimiliano Salini non entreranno in Forza Italia ma aderiranno al “Nuovo centrodestra” (questo il nome provvisorio) di Alfano, Cicchitto, Lupi e Formigoni. La componente ciellina del Pdl e una parte dei laici (ed ex socialisti) sono compatti nel dire “no” alla nuova Forza Italia e questo coinvolgerà tutto il territorio e i gruppi consiliari di Comune e Provincia. Non entreranno probabilmente in Forza Italia neppure Beretta, Rossoni e Bertusi. Con Silvio Berlusconi e i falchi si schiereranno a livello provinciale Gallina, Luca Rossi e Antonio Agazzi (in mattinata parteciperanno al Consiglio Nazionale che lancerà il nuovo partito).

Secondo le voci che rimbalzano dal palazzo anche l’Assessore all’Urbanistica Fasani passerà con “Il nuovo centrodestra” mentre l’assessore al bilancio Roberto Nolli pare voglia chiamarsi fuori da entrambe gli schieramenti cercando invece di convogliare adesioni verso una lista civica di sostegno a Perri. Ma la frantumazione in consiglio comunale proseguirà perchè, come sanno i lettori di Cremonaoggi, anche Fratelli d’Italia ha proclamato il proprio desiderio di affrancamento dall’attuale maggioranza in Comune ed intende procedere autonomamente in vista delle prossime amministrative con un proprio candidato sindaco viste le incertezze dell’ex campione del mondo di canoa. Insomma per Oreste Perri, per nulla entusiasta dell’ipotesi di una seconda candidatura, la strada di un bis si fa davvero in salita, anche dopo il via libera di Salvini alla Lega cremonese per una corsa solitaria (o con liste civiche).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti