Politica
Commenta15

"Per pranzi Corada ha speso 14mila euro, noi 3.800. Fatti non parole"

“Fatti non parole”. Comincia così, con un tweet, il nuovo attacco al centrosinistra cremonese del vicesindaco e assessore al Bilancio Roberto Nolli. “Spese per pranzi Comune di Cremona: giunta Corada anno 2008 euro 14.200, giunta Perri anno 2012 euro 3.800”. E ancora: “Spese per trasferte Comune di Cremona: giunta Corada 2008 euro 32.000, giunta Perri 2012 euro 6.100”. “Dati aggiornati da utilizzare da qui a maggio”, ha spiegato poi Nolli, raggiunto al telefono. “Non sono abituato a parlare se non dopo i fatti ed è questo che dovremo comunicare in campagna elettorale: non fumo, ma certezze. Il Comune di Cremona è uno dei pochi che non ha tagliato nulla da prima della crisi e che ha risparmiato su tutto”.
“Certo si può migliorare ancora – ha proseguito il vicesindaco – E non è vero che non ci sono soldi, è vero che si spendono male. Io ho dato dei segnali in questo senso, rinunciando a 8.500 euro l’anno di indennità da vicesindaco che mi spettavano per legge. Guardiamo prima il vicesindaco cosa costava. E la Giunta? E il lavoro è lo stesso, se non di più. Con 16 milioni di tagli dal governo e 5 milioni in meno rispetto a Corada di oneri di urbanizzazione”.
“In cinque anni – ha concluso – abbiamo raggiunto risultati eccezionali. E questo per la volontà del sindaco Perri, per la capacità di essere super partes. Altri cinque anni servirebbero per fare ancora meglio, adesso che si conosce la macchina comunale. Il sindaco migliore è Oreste Perri, è lui che trascina la squadra e non si fa strumentalizzare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti