8 Commenti

Primarie Pd, ecco le liste: Bonaldi e Cavazzini con Renzi

pd

Si avvicinano le primarie del Pd e i gruppi sostenitori dei vari candidati scaldano i motori anche a livello locale. Ecco le liste a sostegno di Renzi, Cuperlo e Civati. Con diverse sorprese e cambi di rotta rispetto alle primarie scorse. L’8 dicembre non si voterà soltanto il nuovo segretario del Partito Democratico attraverso l’ormai consolidato meccanismo delle primarie: accanto alla candidatura di ogni segretario sono state composte delle liste che selezioneranno collegio per collegio la composizione della prossima Assemblea nazionale del Pd. “E’ stata data rappresentanza – si legge in una nota del comitato per Renzi – a diverse esperienze amministrative (giovani amministratori, sindaci e consiglieri comunali) con l’obiettivo però di non creare un’assemblea di soli eletti. E’ stata rispettata la parità di genere e la rappresentanza generazionale (la mediadell’età dei componenti della nostra lista è inferiore ai 40 anni)”. Tra i sostenitori del sindaco di Firenze il primo cittadino di Crema Stefania Bonaldi e Ivana Cavazzini, sindaco di Drizzona, ‘pizzettiana’ alle primarie per i parlamentari. Cinzia Fontana, deputata Pd, e Ivan Scaratti nel comitato per Cuperlo, mentre sostiene Civati Annamaria Abbate, consigliere comunale.

Per Renzi L’Italia cambia verso

1) Luca Burgazzi, il più giovane, classe 1990, già presente in assemblea nazionale;

2) Alessia Manfredini, classe 1977, consigliere comunale PD a Cremona, già membro della segreteria provinciale con Titta Magnoli segretario;

3) Gianluca Savoldi, classe 1982, coordinamento circolo PD di  Moscazzano, membro dell’assemblea provinciale;

4) Stefania Bonaldi, classe  1970, sindaco di Crema;

5) Luciano Toscani, 1964, ex sindaco di Casalmaggiore;

6) Ivana Cavazzini, 1961, sindaco di Drizzona, responsabile Anci Lombardia Enti Locali.

BANCHETTI NEI PROSSIMI GIORNI E UN INCONTRO QUESTA SERA

“Come sostenitori di Matteo Renzi (che sarà a Milano venerdì 6, ndr) vogliamo eleggere un segretario che abbia nella propria assemblea non il luogo del ricatto delle vecchie filiere, ma un luogo di critica e libera elaborazione politica”.  Da qui all’8 dicembre banchetti saranno organizzati sul territorio. In centro, a Cremona, sabato, mercoledì 4 e venerdì 6 dicembre.

Per questa sera inoltre,  alle ore 21 nella saletta Ial Cisl di via Dante 121, il referente del Comitato pro Renzi Luca Burgazzi ha organizzato un incontro sul tema “Le sfide del futuro: Giovani ed Europa, idee contro la crisi”, con Stefania Milo, imprenditrice, di recente eletta presidente nazionale giovani di Cna;  Francesca Picasso, vicepresidente nazionale giovani di Confagricoltura, Patrizia Toia, parlamentare europeo; moderatore Simone Bacchetta di Cremona1Tv.

Per Cuperlo segretario

Cinzia Fontana, anni 50
Roberto Galletti, anni 34
Serenella Taraschi, anni 60
Ivan Scaratti, anni 40
Cristina Manfredini, anni 58
Paolo Carelli, anni 32

Civati per l’Italia

Rossella Zelioli, anni 33
Daniele Di Rubbo, anni 27
Annamaria Abbate, anni 54
Carlo Vezzini, anni 37
Lidia Severgnini, anni 33
Vittore Soldo, anni 38

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • zaneen de la bala

    Ma non si vergognano? Ancora PD queste persone sono senza ritegno, non sono bastati 20 anni di demenza??? Cosa devono fare per farvi cambiare idea picchiarvi fisicamente, passare casa per casa e darvi pugni in faccia?
    Sono basito dopo tutto quello che succede, ci sono ancora persone che votano PD, un partito che insieme A BERLUSCONI HA SACCHEGGIATO il paese.
    Non posso credere che ci siano ancora persone che votano PD per me è inconcepibile.

    • IO VOTO PD !

      Scialla ! …e fattene una ragione.

  • sandra

    Giusto ! Adesso il Paese facciamolo saccheggiare da Grillo e Vendola ! Anche loro hanno diritto alla propria parte di bottino.

    • IO VOTO PD !

      Sandra…smettila, e vai a baciare la mano del tuo capo.

  • giovanni

    Tifo Renzi con il solo obiettivo di mandare a casa tutto il vecchio marciume che per troppi anni ha gestito la politica locale.

    • Rinalda

      Guarda Giovanni che, del vecchio gruppo dirigente, una buona metà sta con Renbzi e l’altra sta con Cuperlo. L’unico che non è appoggiato da nessuno dei dirigenti su cui gravano pesanti responsabilità per come siamo messi…. è Civati. Se davvero vuoi mandare a casa quello che dici, non hai alternative: il tuo voto è per Civati!

  • Renziano

    Non ci resta che morire democristiani.. Speravo in meglio.

  • Marta

    Se votare Renzi significa mandare a casa definitivamente i tre soci che per anni hanno regnato nel PD, regalandoci inciuci di ogni genere, allora sono renziana anch’io