4 Commenti

Cremo avanti per 2-0 si fa rimontare dalla Carrarese

cremons

Finisce con il più classico dei cori di protesta “Andate a lavorare”, intonato da tutto lo Zini, la domenica grigiorossa. Un’altra occasione gettata al vento per gli uomini di Torrente, che forti del doppio vantaggio crollano inspiegabilmente negli ultimi 5’ subendo la rimonta della Carrarese. E lo Zini continua ad essere un tabù.

Viene difficile commentare la prestazione della Cremonese, praticamente perfetta per 83’: aggressiva in mezzo al campo, concreta in attacco, precisa nelle chiusure. Eppure bastano 2’ di black out per mandare all’aria tre punti e gettare ombre sul futuro di Torrente, costretto a giocarsi la panchina nelle prossime sfide con Vicenza, Venezia ed Entella.

Torrente modifica lo schieramento tattico avanzando Palermo alle spalle di Brighenti in un inedito 4-2-3-1. Una mossa azzeccata, visto che la presenza del numero 10 mette apprensione alla difesa toscana liberando spazi per gli inserimenti di Carlini e soprattutto Casoli. La Cremo gioca un primo tempo all’arrembaggio. Al 3’ Loviso costringe al miracolo su punizione Nodari, 1’ più tardi è Minelli a non centrare la porta da ottima posizione sugli sviluppi di un corner. Al quarto d’ora bella iniziativa di Casoli che serve al centro Brighenti, anticipato di un soffio dalla chiusura di Benassi. La Carrarese arretra e al 22’ crolla alla pressione grigiorossa: Martina Rini porta avanti la palla di testa e da dentro l’area conclude con un rasoterra che non lascia scampo a Nodari. Sulle ali dell’entusiasmo la Cremo trova subito il raddoppio con Casoli, che imbeccato da Palermo, infila il pallone nell’angolino. Prima della chiusura del tempo Casoli e Brighenti sfiorano il tris.

Nella ripresa la Cremo si limita a gestire il doppio vantaggio e la Carrarese, nonostante gli sforzi, non arriva mai al tiro. Questo fino all’83’ quando su cross di Tognoni Nikodijevic infila di testa il pallone nel sette. Passano 2’ e Belcastro gela lo Zini con un destro chirurgico all’incrocio dei pali, scatenando la contestazione dei tifosi. E tra le note tristi di giornata da segnalare anche il nuovo infortunio per Martina Rini.

Matteo Zanibelli

IL TABELLINO

CREMONESE: Bremec, Avogadri, Visconti, Martina Rini (30’ Baiocco), Abbate, Minelli, Casoli (80’ Caridi), Loviso, Brighenti, Palermo, Carlini (63’ Francoise). All.: Torrente.

CARRARESE: Nodari, Videtta, Vannucci, Calvi (75’ Tognoni), Benassi, Teso, Beltrame (63’ Ademi), Dettori, Nikodijevic, Geroni (52’ Belcastro), Mancuso. All.: Remondina.

ARBITRO: Capilungo di Lecce (assistenti: Garavaglia e Cipressa).

RETI: 22’ Martina Rini, 24’ Casoli, 83’ Nikodijevic, 85’ Belcastro.

NOTE –Ammoniti: Teso, Loviso, Visconti, Abbate, Caridi, Brighenti, Nikodijevic. Angoli: 8-6. Spettatori 2.912 (abbonati 2.366), incasso pari a € 2.687. Recupero : 2’ pt – 4’ st.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • tranquilli gente!stasera discoteca per tutti e drink a volontà!!!!!

  • È il cavaliere continua a metterci dei soldi ?Ma sembra pazzesco scelga altri sport vedrà che ci sono più soddisfazioni!,
    Ai giocatori i più sentiti auguri di buon natale e felice anno nuovo…..magari in serie C !!!!!,

    • Mara Maionchi

      Tipo il basket? Vedremo a fine anno la vostra cara Vanoli…ognuno deve fare il suo lavoro…lasci perdere lo sport professionistico si comcentri su comprarsi cremona

  • Mario

    E vai. Per fortuna quest’anno non ci sono retrocessioni. Comunque la squadra nostrana non è che una mediocre squadretta da metà classifica. Quando qualcuno della dirigenza capirà che è perfettamente inutile avere nomi eclatanti in squadra, ma servono giovani che abbiano voglia di emergere. Con i dinosauri non si va molto avanti.