Commenta

Qualità della vita, migliorano i servizi ma basso spirito d'iniziativa

evid-cremona-2

Qualità della vita a Cremona. Grande balzo in avanti secondo il Sole 24 Ore. La nostra provincia è passata dal 51esimo posto del 2012 (su 107) al 34esimo, scalando la classifica di ben 17 lunghezze. La graduatoria è pubblicata sull’edizione odierna del giornale di Confindustria. Un’analisi annuale basata su 36 indicatori, articolati in sei capitoli, che vede al primo posto Trento, al secondo Bolzano, al terzo Bologna, all’ultimo Napoli. Sopra Cremona, tra le province limitrofe, c’è Piacenza (17esimo posto) e Bergamo (33esimo). Sotto ci sono Mantova (38esimo), Brescia (53esimo posto) e Lodi (65esimo). Nel 2011 Cremona era al 43esimo posto.

TENORE DI VITA

Peggiora Cremona nella graduatoria sul tenore di vita (46esima). Il pil-pro capite nel 2012 è stato di 25mila 536,35 euro (37esima piazza), mentre i depositi per abitanti 16mila 043 euro (63esima piazza). Alto il valore dell’importo medio della pensione nel 2012: 881,03 euro al mese (15esima posizione), mentre siamo solo 60esimi per la variazione dei consumi tra il 2010 e il 2012 (0,847%). Il costo della vita è nella media: 3,04% l’indice Foi (con tabacchi) nel 2012 che ci colloca al 48esimo posto su 107. 2.150 euro il costo al metro quadro di una casa in semicentro a settembre 2013: siamo 62esimi alla pari con L’Aquila.

AFFARI E LAVORO

Per quanto riguarda il business, siamo 28esima nella graduatoria di tappa (in peggioramento). Lo spirito di iniziativa è a livelli minimi: siamo 97esimi con 8,42 imprese registrate per 100 abitanti a settembre 2013. Ottima, invece, la propensione ad investire: 1,92 i rapporti tra impieghi e depositi nel 2012 (decima piazza). Cremona è 16esima nella classifica dei fallimenti (12,84 per mille imprese registrate), 30esima in quella dell’export (35,51% sul pil 2012, la quota delle esportazioni), 43esima in quella dell’occupazione femminile (53,93% nel 2012) e 53esima in quella delle start up innovative (2,16 per 10mila giovani a ottobre 2013).

SERVIZI, AMBIENTE E SALUTE

Migliora la posizione della provincia nell’ambito servizi, ambiente e salute: Cremona è 34esima. Nel dettaglio: 91,3 l’indice sulle infrastrutture (45esima posizione), 53,1 quello di Legambiente sull’ecosistema urbano (38esima), 25,10 la differenza tra mese più caldo e mese più freddo nel 2012/2013 (104esima). Cremona è tra i primi venti nella classifica riguardante la sanità (4,06% il tasso di emigrazione ospedaliera nel 201), 40esima per le strutture dedicate ai più piccoli (14 l’indice di presa in carico negli asili nido nel 2011), 27esima per la velocità della giustizia (44,50% le cause evase su nuove e pendenti nel 2012).

POPOLAZIONE

Migliora Cremona per popolazione: è 17esima. 66esima per numero di abitanti per chilometri quadrati nel 2012 (201,99), ottava per tasso migratorio (1,44 il rapporto tra iscritti e cancellati all’anagrafe nel 2012), 71esima per divorzi e separazioni (57,79 quelli ogni 10mila famiglie nel 2011). Buona la posizione relativa ai giovani (Cremona è 20esima con -1,10% di variazione della quota 0-29 anni sulla popolazione), pessima quella riguardante l’investimento in formazione (90esima con 60,84 laureati ogni mille giovani tra i 25 e i 30 anni), ottima quella sugli stranieri (Cremona è nona con 11,30% di stranieri regolari sulla popolazione nel 2012).

ORDINE PUBBLICO

La sicurezza migliora in provincia: Cremona si piazza al 39esimo posto nella graduatoria della quinta tappa del dossier del Sole24Ore. 147,04 scippi, rapine e borseggi per 100mila abitanti nel 2012 (46esima piazza), 391,09 furti in casa ogni 100mila abitanti (58esima), 64,40 furti d’auto ogni 100mila abitanti (42esima), 6,36 estorsioni ogni 100mila abitanti (26esima), 174,95 truffe e frodi informatiche ogni 100mila abitanti (54esima), 95,41 l’indice di variazione dei delitti totali dal 2008 al 2012 (80esima).

TEMPO LIBERO

Migliora anche il tempo libero. Male la librerie (con 5,25 ogni 100mila abitanti siamo 97esimi), nella media le sale cinematografiche (con 2,76 ogni 100mila abitanti siamo 51esimi), “maluccio” la ristorazione (con 555,5 ristoranti e bar ogni 100mila bitanti a settembre 2013 siamo 70esimi in graduatoria). Infine, Cremona è 28esima per le connessioni veloci ( 97,85 l’indice di copertura banda larga nel 2013), 37esima per no profit (con 99,9 volontari ogni mille abitanti nel 2011) e 23esima per indice di sportività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti