6 Commenti

La Lega pensi ai pendolari più che allo slogan secessione

Lettera scritta da Matteo Piloni

In questi giorni, in alcuni consigli comunali della provincia, è in discussione una mozione presentata dalla Lega Nord nella quale si chiede l’autodeterminazione della Lombardia. La mozione è iscritta nel consiglio di Crema, ed è stata approvata dai consigli comunali di Trescore cremasco e di Palazzo Pignano, entrambi a guida leghista.

Si tratta di fatto di una proposta nella quale la Lega Nord chiede un apposito referendum per l’Indipendenza della Lombardia. Per la serie “ a volte ritornano”, ecco quindi la Lega vecchio stile, con tutte le sue contraddizioni. Infatti, dopo aver fatto un’intera campagna elettorale per le regionali invocando la macroregione, ecco invece ritornare i caroselli sull’Indipendenza della Padania e sulla secessione.

Questa mozione è pura propaganda politica. Ogni 15 giorni cambiano idea, e lo fanno soprattutto a ridosso del loro congresso, evidentemente per cercare di rinsaldare quelle fila che, in questi mesi, si sono sfilacciate. Se il problema è quello di avere più autonomia e maggiore capacità fiscale, come PD, saremmo i primi a votare a favore. E lo chiediamo a loro, che pochi giorni fa hanno votato per sostenere un condannato per frode fiscale. Come PD noi difendiamo la costituzione fino in fondo e siamo contro chi pensa che la soluzione passi dall’autodeterminazione e quindi dalla separazione dall’Italia. E intanto che si chiariscono le idee tra macroregione e secessione, pensino piuttosto a risolvere i problemi dei pendolari che, ogni mattina, vivono un vero e proprio calvario. Altro che indipendenza.

Matteo Piloni
segretario provinciale Pd

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • andrea

    Veramente il primo responsabile dei disagi dei pendolari e’ Trenord che ha il suo capintesta in Trenitalia. Una ragione di piu’ per chiedere la separazione anche delle gestioni ferroviarie.

  • bungatore

    Dopo l’indipendenza della Lombardia avremo il diretto

    CREMONA-CAVATIGOZZI sempre in orario perfetto.

    • andrea

      Ma le ferrovie oggi non c’entrano nulla o poco con la lombardia. Dillo a Piloni.

      • bungatore

        glielo dica lei che ha amici colà…………….!!

  • Severino

    Ma Piloni…??? Lei parla ? E’ al governo da due anni e come mai il problema dei pendolari non lo avete ancora risolto? E non dica che non ne avete il potere o la forza al massimo vi manca la volontà! A proposito ho anche sentito e letto sul web che il suo caro segretario neo eletto Renzi risulta essere indagato per danno erariale, non le sembra di fare la morale con le mani nel vasetto di marmellata ? Non le piace la Secessione, non si preoccupi tanto tra un pò sarà la parola fallimento del paese a farle passare notti in bianco e non la Lega!

  • alfredo

    Piloni, vai prima a spiegare ai rom e agli immigrati che sui mezzi pubblici si paga il biglietto e non si picchia il controllore.