Commenta

Treni tagliati e disagi, interrogazione del Pd in Provincia

treno

In Provincia si discuterà del taglio e della sostituzione con bus degli ultimi treni rimasti sulla linea che collega Cremona a Piacenza. Il gruppo del Partito democratico annuncia infatti un’interrogazione per chiedere proprio alla Provincia come intende agire rispetto alla cancellazione di questi treni.

“La soppressione dei treni per Piacenza e la loro sostituzione con autobus – si legge nella nota del capogruppo Andrea Virgilio – è l’ennesimo episodio di una razionalizzazione a danno del nostro territorio che preoccupa anche in relazione ai collegamenti con altre città emiliane. L’impressione è che le nostre principali istituzioni siano sempre più rassegnate a una realtà provinciale isolata e priva di adeguati collegamenti ferroviari. All’inizio di questo mandato siamo partiti dalla perdita del collegamento di Cremona con l’alta velocità (ricordiamo tutti la soppressione del Pendolino) fino a consolidare una situazione drammatica del trasporto ferroviario cremonese”.

“Le cose, infatti, – prosegue Virgilio – non vanno bene per i pendolari in direzione di tutte le principali città vicine; in questi anni sono stati istituiti tavoli, commissioni che purtroppo non hanno portato a casa risultati concreti. Ora, dopo cinque anni, diventa francamente un’impresa fare un elenco delle sfide e delle battaglie vinte a beneficio dei nostri cittadini”.

AGGIORNAMENTO-SCIOPERO DEL PERSONALE TRENORD

Per quanto riguarda, invece, le linee gestite da Trenord, uno sciopero è stato indetto per sabato 14 dicembre e domenica 15. Lo stato di agitazione è stato firmato al sindacato OR.S.A dalle ore 21 di sabato alla stessa ora di domenica e riguarderà il personale Trenord. Trattandosi di uno sciopero proclamato in giorni festivi, non sono previste fasce di garanzia.

Informazioni sull’andamento della circolazione saranno comunicate, come ogni giorno, in tempo reale su tutti i canali di comunicazione di Trenord: nelle stazioni tramite i monitor, i teleindicatori e gli annunci sonori, oltre che via Twitter, seguendo gli account delle diverse direttrici e sul sito internet www.trenord.it, anche in versione mobile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti