6 Commenti

Chiuso il negozio di scarpe Charlie E riprendono lavori sotto la Galleria

charlie-evid

Qualcosa si muove tra  i negozi del centro storico. Mentre in via Capitano del Popolo ha inaspettatamente chiuso Charlie, in via Gonfalonieri si sta allestando un nuovo bar (al posto della gioielleria Blue Spirit) e in galleria XXV aprile gli operai sono al lavoro nell’ex don Chisciotte, i locali sotto la cupola rimasti vuoti da circa un anno. E’ qui che, tempo fa, si parlava dell’imminente arrivo di Eataly, le cui trattative si erano poi arenate. Chissà  che adesso non sia la volta buona. La chiusura di Charlie è accompagnata da un cartello di scuse rivolto alla clientela, “rivolgersi ad Angelo” il consiglio. Charlie è stato uno dei primi punti vendita di calzature specializzato per bambini e fa parte del gruppo di negozi di scarpe di Angelo Giannini, presente anche in via Gramsci, via Solferino, galleria del Corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • daniele

    e in gennaio chiude anche la banana di corso garibaldi

    • francesca

      ci credo che chiude con I prezzi che fa’ .
      sembra di andare dall’orefice!
      per carita’ roba buona ma poca gente disponibile a spendere quelle cifre.

  • PIF

    Personalmente sono contento quando un negozio chiude, un altro in meno che paga le tasse, gli affitti,bollette ecc.ecc.,
    ma sarò ancora più contento, quando di conseguenza non ci saranno più i soldi per pagare i dipendenti pubblici,che sono troppi e vanno LICENZIATI come in Grecia!
    Via subito 100 mila parassiti!

    • francesca

      cosi’ quando vai in ospedale e sei ammalato le pulizie te le faccio fare a te.
      che genio che sei!!!!!!!

      • PIF

        Vacci tu in ospedale, a farti curare, se ci riesci….pure li ci sono da tagliare posti.

      • PIF

        Vacci tu in ospedale, a farti curare, se ci riesci….pure li ci sono da tagliare posti…la Lombardia ha già dato nel passato ma se vai a vedere la sanità al sud puoi tagliare un posto su due.