Politica
Commenta121

Nolli ci riprova con la Lega, Ncd studia le alternative a Perri

Ore serrate per la definizione delle alleanze per le amministrative. E’ soprattutto il centrodestra a vivere le maggiori fibrillazioni, sia per la frammentazione del Pdl, sia perchè l’assenza della Lega dalla coalizione che cinque anni fa portò Perri alla vittoria, nel 2014 potrebbe comportare una sconfitta certa. In quest’ottica continuano insistentemente gli inviti alla Lega da parte del vicesindaco Roberto Nolli: “Agli amici elettori della Lega a Cremona – scrive su Twitter – se si ricandida Perri (che vincerà) sarebbe incomprensibile non riunirsi. Pensiamoci. E’ buon senso”. Da parte loro fino all’altro ieri i leghisti hanno risposto picche a questi inviti e a meno di sorprese (che effettivamente potrebbero esserci, ma non se il candidato sindaco resterà Perri) sabato prossimo la Lega Nord  in conferenza stampa toglierà il velo alla coalizione che schiera come candidato sindaco Alessandro Zagni.

Nolli si mostra certo che attorno al sindaco uscente ci sia una formazione compatta, costituita almeno da Nuovo centrodestra, Forza Italia e liste civiche per Perri sindaco. “Trattative con altri partiti – aggiunge inoltre sempre su Twitter – La squadra si sta formando e rafforzando. Selezionando”. In realtà Ncd, pur confermando in tutte le occasione un pieno sostegno al sindaco, starebbe anche guardando altrove per appoggiare un altro nome in caso di rinuncia del diretto interessato. Il quale svelerà le sue intenzioni non prima di Natale.

Ad essere molto corteggiato è  il Partito dei Pensionati, che in una città molto anziana come Cremona può calamitare parecchie attenzioni sulla scheda elettorale. Il suo referente cittadino, Giuseppe Bruno, è stato contattato da tutte le forze del centrodestra, ma non ha ancora deciso in quale coalizione collocare il simbolo.

I tweet di Roberto Nolli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti