Commenta

Malore da monossido: una famiglia intera in ospedale

118

Avevano acceso un braciere in casa per riscaldarsi, sono finiti in ospedale a Verona in condizioni preoccupanti, fortunatamente non in pericolo di vita. Madre, padre e due figli minorenni, residenti in Vicolo Pozzo ad Isola Dovarese, sono stati salvati dall’intervento di 118, Vigili del Fuoco e Carabinieri di Casalmaggiore, giunti sul posto nel primo pomeriggio di venerdì.

La famiglia, di origini nordafricane, è stata intossicata dal monossido di carbonio prodotto da un braciere accesso all’interno delle mura domestiche, ma non controllato a dovere. Un episodio del tutto analogo a quanto accaduto nella notte fra martedì e mercoledì a Viadana, dove a rischiare grosso sono state due donne, madre e figlia di origini marocchine, che per scaldare casa avevano pensato alla pericolosa modalità del fai da te.

Le due donne di Viadana erano state trasportate presso l’ospedale di Fidenza per un trattamento iperbarico, i quattro componenti della famiglia di Isola Dovarese soccorsi venerdì pomeriggio sono stati invece portati nel nosocomio veronese. Al momento della partenza delle ambulanze, stando a quanto riportato dal comandante dei Carabinieri della stazione di Casalmaggiore Cristiano Spadano, gli intossicati non erano in pericolo di vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti