Un commento

Rischio idraulico, dalla Provincia 20.000 euro al Comune di Vescovato

colatore

Forte l’attenzione dell’amministrazione provinciale rispetto al rischio idraulico sul territorio cremonese, che viene spesso attentamente monitorato, soprattutto nei periodi di forti piogge, come quello appena trascorso. Cade proprio in questa azione di costante sorveglianza il progetto legato al colatore Tagliata. La Provincia di Cremona ha infatti stanziato 20.000 euro a favore del Comune di Vescovato per la messa a punto di un progetto sul rischio idraulico dei corsi d’acqua afferenti al reticolo idrografico principale del colatore Tagliata, che vede appunto il Comune di Vescovato in veste di capofila.

L’amministrazione comunale di Vescovato dovrà redarre un piano di interventi strutturali e non strutturali per la riduzione del rischio idraulico del territorio cremonese dell’area in cui si trova il corso d’acqua in questione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Maria Grazia Bonfante

    Ad integrazione –
    – il Consorzio di Bonifica Dugali Naviglio Adda Serio partecipa al progetto in argomento per un importo di € 6.000,00.
    – I Comuni si impegnano a partecipare economicamente al progetto secondo l’allegata tabella,parte integrate del documento:
    Corte Dé Frati € 1.540,45
    Pozzaglio ed Uniti € 2.073,91
    Persico Dosimo € 3.381,58
    Grontardo € 1.383,16
    Gadesco – Pieve
    Delmona € 3.599,80
    Vescovato € 3.817,24
    Malagnino € 1.586,67
    Cicognolo € 1.436,32
    Pieve San Giacomo € 1.683,76
    Cappella Dé Picenardi € 1.497,12