Commenta

Croce Rossa, l'ex commissario a processo per peculato

croce-rossa

E’ arrivato davanti al collegio presieduto dal giudice Maria Stella Leone (a latere i colleghi Francesco Sora e Cristina Pavarani) il processo per peculato nel quale e’ accusato l’ex commissario del comitato locale della Croce Rossa Mirko Rizzi, 45 anni. Oggi, prima udienza, è stata trattata la lista testi, dopodichè il procedimento è stato rinviato al prossimo 6 maggio. Per quella data verranno sentiti i cinque testi del pm. Anche la difesa, rappresentata dagli avvocati Marco Bencivenga e Cristina Pugnoli, porterà a testimoniare cinque testi. In più ha chiesto l’esame dell’imputato. La vicenda, scoppiata alla fine del 2011, è quella che riguarda l’ammanco di sedicimila euro, denaro che serve per assistere i bisognosi e sparito. Ma Rizzi, di giorno agente di commercio, le notti trascorse come volontario nella sede all’ex Foro Boario, giura di non aver sottratto neanche un centesimo dai conti correnti della Cri. A sporgere denuncia, che all’inizio era contro ignoti, era stato il commissario provinciale Eleonora Ducoli Parisi. A mandare l’imputato a processo è stato il giudice dell’udienza preliminare Letizia Platè, che ha accolto la richiesta del pm Fabio Saponara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti