Commenta

Il Vescovo in India per il 150º della nascita del missionario cremonese Padre Pasquali

vescovo-india

Anche una delegazione della Diocesi di Cremona, guidata dal vescovo Dante Lafranconi, sarà in India in occasione dei festeggiamenti in onore del cremonese padre Silvio Pasquali, missionario del Pime e fondatore nel paese asiatico della congregazione delle Suore Catechiste di Sant’Anna. L’occasione è duplice: il 150° della nascita del religioso (originario della città di Cremona) e i 100 anni di vita dell’istituto religioso da lui fondato in India. Non è la prima volta che mons. Lafranconi si reca sui luoghi dell’apostolato del missionario cremonese, il cui legame con la sua Chiesa d’origine negli ultimi anni è stato rafforzato dalla presenza di una comunità della Suore Catechiste a Cremona: presso la Casa dell’Accoglienza e alla Casa della Speranza.

Il gruppo cremonese partirà nella mattina di domenica 26 gennaio: insieme al Vescovo ci saranno don Antonio Pezzetti e don Maurizio Ghilardi (direttore e vicedirettore di Caritas Cremonese), don Andrea Foglia (parroco di Sant’Abbondio, dove le suore svolgono un prezioso servizio liturgico), don Alberto Martinelli e Mauro Barchielli (parroco e parrocchiano del Cambonino, luogo natale di padre Pasquali), don Claudio Rasoli (responsabile diocesano per le comunicazioni sociali) e due Catechiste di Sant’Anna, entrambe di origine indiana: suor Ignazia Kasu (superiora della comunità cremonese) e suor Vijanya Rany (responsabile di tutte le comunità in Italia).
Giovedì 30 mons. Lafranconi farà rientro in Italia con parte della delegazione cremonese: gli altri proseguiranno la visita alle altre località in cui è presente l’istituto religioso fondato da padre Pasquali sino al 4 febbraio.

PADRE PASQUALI

Padre Silvio Pasquali è nato a Cremona, nella cascina Cambonino, il 5 aprile 1864. Missionario del Pime, raggiunse l’Andhra Pradesh, stato centrale dell’India, l’8 ottobre 1897. Nel 1914 a Mattanpally fondò la congregazione delle Suore Catechiste di S. Anna, raccogliendo attorno a se sette ragazze disposte a collaborare soprattutto nell’educazione cattolica dei ragazzi. Nel 1999 l’ordine divenne di diritto pontificio e nel 2007 sono state erette due province. Oggi le suore Catechiste di Sant’Anna – oltre 400 tra India, Tanzania e Italia – gestiscono una settantina di scuole, diversi collegi e case di accoglienza. Sinora oltre 45.000  studenti hanno frequentato i loro istituti di formazione. In Italia esse sono presenti a Cremona, Roseto degli Abruzzi dove si occupano della scuola materna parrocchiale e Cermenate, dove collaborano alla pastorale ordinaria. Il 14 agosto 2013 ha avuto inizio il processo di beatificazione di padre Pasquali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti