Commenta

Tromba d'aria, in arrivo i risarcimenti per l'agricoltura

evid-2-nubifragio 2

Arriva finalmente dal Ministero una risposta alle numerosissime richieste di risarcimento danni nell’ambito della fortissima alluvione che aveva colpito il territorio lo scorso luglio, con tromba d’aria e e grandine. E’ stato pubblicato lo scorso 18 gennaio sulla gazzetta ufficiale il Decreto del 23/12/2013 riguardante la dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi il 13 luglio, che hanno interessato le strutture e le scorte dei territori dei seguenti comuni: Ca’ D’Andrea, Cappella De’ Picenardi, Casalmaggiore, Casteldidone, Cella Dati, Cicognolo, Cingia De’ Botti, Corte De’  Frati,  Derovere, Gabbioneta-Binanuova,  Gussola,  Martignana  Di  Po,  Motta  Baluffi, Ostiano, Pescarolo Ed Uniti, Pessina Cremonese,  Piadena,  Pieve  San Giacomo, Rivarolo Del Re Ed Uniti, San Giovanni In Croce, San Martino Del  lago,  Scandolara  Ravara,  Scandolara  Ripa  D’Oglio,  Solarolo Rainerio, Torre De’ Picenardi, Torricella Del Pizzo, Voltido.
Il Decreto evidienzia che si riconosce “l’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi per effetto dei danni alle strutture aziendali e alle infrastrutture connesse all’attività agricola”. Il Decreto accoglie quindi la proposta della Regione Lombardia di attivazione degli interventi compensativi del Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per le strutture aziendali e alle infrastrutture connesse all’attività agricola”. Chi fosse interessato può presentare entro il 4 marzo 2014 la domanda per beneficiare dei risarcimenti.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti