Commenta

Email del vescovo, per Arcigay azione inaccettabile

Lettera scritta da G. Piazzoni (Arcigay)

Ci è giunta notizia dall’Europarlamentare Sonia Alfano che il Vescovo di Cremona Dante Lanfranconi ha scritto agli Europarlamentari Italiani chiedendo di votare contro la Relazione sui diritti degli omosessuali stilata dalla Europarlamentare Ulrike Lunacek, definendo la relazione “ambigua ed inaccettabile”.

Per quanto ci riguarda ambiguo ed inaccettabile è il comportamento del Vescovo che ha deciso di scendere in campo a sostegno delle discriminazioni e contro la libertà dei cittadini omosessuali e alla loro piena parità di diritti.

La Relazione Lunacek che andrà al voto martedì 4 febbraio a Strasburgo è una relazione di indirizzo, che chiede alla Commissione Europea di impegnarsi affinché tutti gli stati membri si dotino di leggi per la parità di diritti per i cittadini omosessuali e a contrasto delle discriminazioni omofobe, proibendo agli stati Europei di avvallare leggi discriminatorie sulla falsarighe di quelle della Russia di Putin. L’Ufficio per le Comunicazioni Sociali della Diocesi distorce la realtà quando dice che nella Relazione vi è la richiesta di adottare sanzioni penali verso chi manifesta contrarietà al matrimonio di persone dello stesso sesso; si chiede unicamente che i Paesi membri usino anche i codici penali per combattere le discriminazioni da orientamento sessuale.

Non riusciamo a capire perché il Vescovo Lanfranconi, che dovrebbe essere fra i portavoce della fratellanza fra gli uomini, trovi doveroso schierarsi a fianco degli alfieri dell’intolleranza e della discriminazione.

Gabriele Piazzoni
Presidente Arcigay Cremona


© Riproduzione riservata
Commenti