Commenta

'CVqui', Lodi vuole sito di annunci-lavoro lanciato a Cremona

informagiovani

Il Comune di Lodi interessato alla condivisione della piattaforma informatica con banca dati per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro “CVqui”, lanciata a Cremona. La Giunta, fanno sapere da Palazzo comunale, su proposta dell’assessore dell’assessore Politiche Giovanili e Informagiovani Jane Alquati ha approvato la bozza di Protocollo d’intesa da tra il Comune di Cremona e quello di Lodi.

“Ancora una volta il Comune di Cremona dimostra di essere all’avanguardia oltre che esempio di buone pratiche – dichiara l’assessore Jane Alquati-. La piattaforma è stata concepita per essere continuamente aggiornata e rispondere costantemente e nel tempo alle esigenze di un mercato del lavoro in continua evoluzione. Inoltre, attraverso una password, il software può essere facilmente messo a disposizione di altri enti che vogliano condividere le innovazioni sperimentate dall’Assessorato alle Politiche Giovanili e rendere disponibile sul proprio territorio la piattaforma di volta in volta personalizzata in base alle proprie esigenze”.

“Nel corso del 2013, in collaborazione con l’Associazione Industriali di Cremona, il Gruppo Giovani, a confronto e con il supporto tecnico della società Aemcom srl, in un’ottica di rinnovamento della banca dati esistente – viene riassunto in una nota del Comune – si è voluto creare uno strumento innovativo, una piattaforma telematica luogo di incontro tra le aziende e cittadini in cerca di opportunità di lavoro”.  “Il prodotto denominato ‘CVqui’ – si legge nel testo del Comune – è una piattaforma che offre un servizio gratuito rivolto a tutti i cittadini in cerca di lavoro e alle aziende, si inserisce tra le strategie rivolte ai giovani  per favorire l’occupazione e promuovere anche le offerte di stage come importante opportunità di accesso al mondo del lavoro. Il Comune di Lodi ha espressamente richiesto di poter stipulare un protocollo di intesa per la condivisione della piattaforma ‘CVqui’ impegnandosi a corrispondere al Comune di Cremona un contributo economico che sarà utilizzato per mantenere l’aggiornamento del sistema attraverso incarichi a ditte o persone fisiche. Il protocollo d’intesa  avrà validità dalla data di sottoscrizione fino al 31 dicembre 2016”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti