Commenta

Volantinaggio degli antagonisti contro la Digos: tensioni al gazebo della Lega

gazebo-evi

Momenti di tensione nella mattinata di sabato davanti al Gazebo della Lega, in piazza Roma, quando è apparso un gruppetto di antagonisti del centro sociale Kavarna, a distribuire volantini in riferimento agli eventi verificatisi in occasione della fiaccolata promossa da CasaPound per il giorno del ricordo: alla manifestazione si era appunto presentato un gruppo di soggetti appartenenti ai centri sociali, ed era seguito un momento di scontro tra quest’ultimi e le forze dell’ordine. Nessuno scontro è invece verificato in piazza Roma: i pochi antagonisti presenti sono infatti stati prontamente allontanati dalla polizia, che ha presidiato la zona durante tutta la mattinata. “Questo è il risultato dell’atteggiamento buonista di questa amministrazione comunale, che concede a questi soggetti l’utilizzo del Cascinetto come propria sede – ha sottolineato il leghista Alessandro Carpani -. Uno dei punti del nostro programma sarà proprio questo: niente più sedi pubbliche a soggetti eversivi”.

Al Gazebo erano presenti, oltre al candidato sindaco Alessandro Zagni, anche il consigliere regionale Federico Lena e il parlamentare Stefano Borghesi, impegnati in una campagna contro l’immigrazione clandestina e a favore della sicurezza. “I cittadini ci chiedono costantemente sicurezza – ha detto Zagni -. Ma ci chiedono anche attenzione alle periferie, e soprattutto di rispettare il programma elettorale, cosa che le amministrazioni che si sono succedute sinora al governo della città non hanno mai fatto”. La ricandidatura di Perri, peraltro, non ha fatto piacere ai leghisti. “Se volevano un muro contro muro, hanno scelto la via migliore – ha commentato Borghesi -. Ribadiamo comunque che con Perri non faremo alcun tipo di accordo, nè ora nè in fase di ballottaggio: se ci sarà non daremo indicazioni di voto… piuttosto andremo al mare. Continueremo ad essere coerenti con la nostra linea: siamo usciti da una maggioranza che non voleva seguire il programma, siamo passati nell’opposizione, e continueremo a non accodarci a questa maggioranza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti