Un commento

Cultura Cenerentola della giunta Perri? 'Dal 2009 sponsor per 1,3 milioni di euro'

debonalascia-evid

A pochi mesi da fine mandato, l’assessore alla Cultura Nicoletta de Bona ribadisce l’intenzione di lasciare la politica, perchè “non disponibile ad un nuovo trasloco. Non sono io che abbandono la casa, sono altri che hanno deciso di distruggerla. Io ho creduto nella costituzione di un grande partito del centrodestra, ma quello che vedo adesso è una grande frantumazione. Questo tipo di politica non mi interessa, io il mio contributo l’ho dato, fino in fondo, ma il mio percorso finisce qui”.

Uno degli assessori più in vista della giunta Perri, anche solo per i settori amministrati e cioè turismo, commercio e cultura, in alcuni momenti sul punto di abbandonare nel corso del quinquennio, ma alla fine rimasta tenacemente in sella. Nell’ultimo periodo ha perso la delega al Commercio, ma sulla Cultura non ha mai mollato, contrattaccando alle critiche e alla polverizzazione del budget con la ricerca di contributi privati. “Dal 2009 al 2013 – spiega – siamo riusciti ad attrarre 1 milione 325mila euro da sponsor privati e contributi, regionali soprattutto, per quanto riguarda le scuole o altri enti pubblici. Di questi, 218mila euro è stato il contributo privato al festival di mezza estate del primo anno; tutto il resto è servito a finanziare eventi quali le varie rassegne del Sistema Museale, la Notte dei Musei, che tornerà il prossimo maggio, eventi come il Belcanto sotto le stelle, l’adesione al registro dei beni immateriali di Regione Lombardia, preliminare al riconoscimento Unesco”. Su questo fronte, sta entrando nel vivo l’attività del tavolo di Governance della Liuteria, organismo voluto dall’assessorato alla Cultura per promuovere azioni sinergiche di tutti i soggetti operanti nel campo della Liuteria per consolidare il riconoscimento Unesco e garantirne il mantenimento con eventi appropriati. La scorsa settimana anche la Giunta provinciale ha approvato il protocollo d’intesa proposto dal Comune e condiviso da tutti i soggetti operanti nel settore. De Bona rivendica con orgoglio la qualità dei progetti presentati, dall’ultimo tuttora in corso, “Un pizzico di corde”, rassegna musicale che punta a valorizzare la recente acquisizione degli strumenti a pizzico al Museo Civico; il mix di arte e letteratura della rassegna “Art and drink”, sempre negli spazi della Pinacoteca; il Museo per la terza età e le Domeniche al museo per le famiglie con interventi mirati a rendere interessanti gli spazi culturali all’infanzia. “Ed ora ci attende la Notte dei Musei e due nuove iniziative di cui presto daremo conto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Alberto

    Bellissimo dossier sui papà nell’ultimo numero di Focus…
    Ve lo consiglio…