Un commento

La carica delle liste civiche Si lavora a candidato unico centrista

listeciviche-evid

Liste civiche all’attacco. Come ampiamente previsto, saranno numerose nella prossima competizione elettorale, soprattutto nell’ambito di centro e centrodestra. Pochi punti percentuali se prese singolarmente, ma in grado di avere un ruolo politico di tutto rispetto se dovessero scegliere un candidato sindaco comune. Non è un’ipotesi remota, qualcuno ci sta lavorando e ne potrebbe scaturire una terza aggregazione, in grado di raccogliere i consensi dei cremonesi scontenti dei cinque anni di amministrazione Perri e dell’opposizione fatta dal Pd. Un progetto politico che interessa molto all’Udc, pronta a presentarsi con una propria lista e un proprio candidato sindaco, Giuseppe Foderaro, svincolato dagli altri schieramenti. Come avvenne cinque anni fa. Oggi lo scenario presenta una pluralità di liste civiche che teoricamente potrebbero convergere su questo progetto, a partire da quella di Laura Carlino, con la sua “Città Nova”, da poco presentata, per passare attraverso il Movimento per Cremona di Fulvio Rozzi e Carmine Scotti (candidato sindaco) e magari includere l’eventuale formazione di Luigi Baldani (che però non ha mai confermato l’intenzione di ridiscendere in campo). “E’ sicuramente interessante un’alleanza basata sui programmi”, afferma Giuseppe Trespidi, presidente provinciale dell’Udc. L’importante è avere una proposta che guardi ad un orizzonte mai tracciato in questi ultimi cinque anni, e nemmeno in precedenza. Una proposta che recuperi il terreno perduto e dia una prospettiva ad una città che continua a perdere colpi e impoverirsi”. I centristi rimproverano a Perri la mancanza di una progettualità e di un ruolo di leadership del comune capoluogo nei confronti dei territori limitrofi. “Belle cose, come il Museo del Violino, sono rimaste isolate, non inserite in un progetto e in una prospettiva che facciano uscire Cremona dal suo isolamento”. Teoricamente l’Udc potrebbe contare su una base del 3,2% preso alle elezioni di cinque anni fa, quando candidato sindaco era Angelo Zanibelli.

“Guardi, noi del Movimento per Cremona ci incontriamo questa sera e  abbiamo la lista dei 32 candidati pronta al 90%”, afferma Fulvio Rozzi, fondatore della lista che schiera come sindaco l’ex poliziotto Carmine Scotti. Vogliamo stare fuori dai partiti, questa era la nostra pregiudiziale iniziale e lo è ancora. Sul tema aggregazioni sono abbastanza scettico, anche se abbiamo la consapevolezza di essere una forza piccola. Ma il nostro candidato sindaco l’abbiamo già, è una candidatura schiettamente di servizio, di chi non ha altri interessi da portare avanti all’infuori di quelli di tutti i cittadini”.

Altre civiche del resto hanno già deciso con chi schierarsi. Sicuramente Claudio Demicheli farà la sua a sostegno del sindaco Perri e questa stessa sorte potrebbe avere la Lista Ceraso (a meno che i suoi componenti non entrino direttamente nella civica a sostegno di Perri). Una strada diversa ha invece scelto Agostino Melega con la sua “Cremona Libera” che appoggia Alessandro Zagni (Lega Nord).

Le sette liste civiche attualmente scese in campo saranno protagoniste del dibattito su Cremona 1, giovedì sera, alle 21 all’interno del talk show la Piazza, condotto da Giovanni Palisto, canale 211 del digitale terrestre. Si confronteranno in studio, incalzati dalle domande del conduttore, oltre che da mail e sms che i cittadini cremonesi potranno spedire agli indirizzi che vedete: Maria Vittoria Ceraso (Lista ceraso), Fulvio Rozzi (Movimento per Cremona), Laura Carlino (Città Nova), Agostino Melega (Cremona Libera), Claudio Demicheli (lista Demicheli), Alfredo Martini (Fare nuova la città) ed un esponente della lista Perri, il cui responsabile è il consigliere comunale Gabriele Romani. Si parlerà del fenomeno del civismo e di come le liste civiche stiano diventando strumenti importanti in chiave elettorale. Durante la serata sono previsti collegamenti in diretta con palazzo Cittanova, con il giornalista Simone Bacchetta, nel corso del confronto pubblico tra i tre candidati alle primarie: Gianluca Galimberti, lista Fare nuova la città e Pd, Paolo Carletti, del Psi, e Rosita Viola di Sel. Il voto per le primarie è domenica prossima, 23 febbraio.
La diretta della ‘piazza’ sarà visibile in streaming sul sito www.cremonaoggi.it.

g.b.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • BillyBalle

    Meglio guardare una puntata vintage del grande fratello