Un commento

Polo cremazione, sette dipendenti per gestire nuovo ufficio

polo-cremazione-mp

E’ slittata di più di un mese l’inaugurazione del nuovo polo crematorio presso il Cimitero, ma è già stato costituito il  gruppo di lavoro, tutto interno al Comune, che ne curerà gli aspetti gestionali. Il Settore Personale ha alla fine optato per una mobilità interna che consente di recuperare personale dipendente dell’ente, secondo una gestione “in economia” caldeggiata particolarmente dal  vicesindaco Roberto Nolli, fautore della riorganizzazione (per ora mancata) di uffici e personale. Saranno in sette a gestire l’ufficio realizzato nel nuovo polo dell’area cimiteriale, il cui responsabile sarà Valerio Demaldé, fino ad oggi funzionario delle Politiche Giovanili. Il gruppo sarà costituito da un ufficiale donna  finora in servizio alla Polizia Municipale, e da altre cinque persone che svolgono servizio in diversi settori del Comune. Una rotazione di personale, dunque, non un affidamento esterno, per un servizio da cui il Comune conta di ricavare introiti fino a oltre 400mila euro l’anno quando il numero delle cremazioni sarà a regime. La costruzione del nuovo polo della cremazione d’altra parte risponde ad una precisa richiesta della cittadinanza, sempre più incline, per necessità, al risparmio sulle spese funerarie. Il polo doveva essere inaugurato a febbraio, secondo quanto dichiarato nei mesi scorsi dall’assessore Claudio Demicheli, ma poi sono stati necessari 40 giorni di proroga. Costo complessivo: 1,7 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • pinco pallino

    avanti il primo……………….chi si offre…………????