Commenta

Cremo a Lumezzane, vietato sbagliare In porta ritorna Bremec

cremo

Sorpra, l’allenatore della Cremo Torrente (foto Francesco Sessa)

Dopo due settimane di sosta la Cremonese torna in campo a Lumezzane per proseguire la sua rincorsa al sogno promozione. I grigiorossi, quarti in classifica e a -7 dalla capolista Entella, nutrono ancora ambizioni di gloria, ma sanno che per puntare in alto non possono più perdere punti per strada. I valgobbini, invece, dopo un periodo di appannamento si sono risollevati nelle ultime settimane e sperano ancora di poter raggiungere almeno il nono posto, ultimo piazzamento utile per accedere ai playoff.

A Lumezzane Torrente ritrova tra i pali il titolare Bremec, mentre in difesa non ci sarà lo squalificato Abbate. Al suo posto probabile il ritorno in campo di Minelli al fianco di Moi, mentre a centrocampo Armellino sembra ancora favorito su Martina Rini per completare il reparto con Bruccini e Palermo. In attacco fiducia incondizionata a bomber Brighenti, vicecapocannoniere del torneo, e Della Rocca, desideroso di tornare al gol dopo la pausa col Como, con Campo a dar manforte. Ed è proprio da quest’ultimo che Torrente si aspetta qualcosa in più, visto che dopo gli 8 centri realizzati nella prima parte di stagione a Bolzano, a Cremona non è ancora riuscito a sbloccarsi.

COPPA ITALIA – Settimana di trasferte per la Cremonese che, dopo l’impegno di Lumezzane, è chiamata mercoledì sera a Monza a riscattare la bruciante sconfitta subita nella gara di andata. I grigiorossi per raggiungere la finalissima devono infatti ribaltare il 2-1 dello Zini. Una competizione che non è certo tra le priorità stagionali, ma certo uscire ad un passo dalla finale contro una squadra di Seconda Divisione non aiuterebbe il morale della Cremonese alla vigilia del momento chiave dell’anno.

Probabile formazione CREMONESE (4-3-3): Bremec; Caracciolo, Moi, Minelli, Bergamelli; Armellino, Bruccini, Palermo; Campo, Brighenti, Della Rocca. All.: Torrente.

Matteo Zanibelli
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti