Commenta

Vigili urbani, arrivano i punti di ascolto nei quartieri

POLIZIALOCALE-MAIN

Domani, lunedì 10 marzo,  verrà presentata in Comune la nuova attività della Polizia Muncipale nei quartieri, tema sempre al centro delle richieste dei Comitati, con l’attivazione ad orari prestabiliti di uno sportello a disposizione dei cittadini per segnalazioni su sicurezza urbana, convivenza civile e sicurezza stradale. Interverranno alla presentazione il sindaco Oreste Perri, l’assessore alla Sicurezza e alla Polizia Locale Francesco Bordi, l’assessore ai Rapporti con le Periferie Claudio Demicheli, il comandante Fabio Germanà Ballarino, oltre agli agenti di quartiere in servizio. Sono stati invitati anche i presidenti dei Comitati di Quartiere.

I NUMERI – Stando all’ultimo rapporto della Polizia Municipale sull’attività 2013, tra gli interventi in ascesa ci sono proprio quelli che riguardano gli aspetti della sicurezza urbana e della prevenzione. Per esempio, nel campo della  Polizia Ambientale, nell’ultimo anno c’è stato un aumento costante degli interventi per segnalazione di rumori molesti: si è passati dai 53 casi del 2007 ai 203 dello scorso anno, con un andamento sempre in ascesa. Per quanto riguarda gli interventi pianificati e d’iniziativa, sono progressivamente aumentati quelli diretti a risolvere fenomeni di degrado urbano che aumentano la sensazione di insicurezza, quali vandalismo e schiamazzi. 855 gli interventi di questo tipo nel 2010, 1368 quelli dell’ultimo anno. Nel 2013 gli Agenti di quartiere hanno trattato 288 casi complessi di questo tipo.

Intanto sono stati rivisti dalla Giunta i due regolamenti che regolano l’attività del Corpo di piazza della Libertà, adeguandoli alle necessità, anche organizzative, dell’attuale struttura ed integrandoli con norme più adeguate. Uno dei questi regolamenti riguarda anche l’armamento, riformulandolo e integrandolo, oltre che aggiornata la parte riguardante la fornitura del  vestiario, accessori e buffetteria per il personale.

“Nel nuovo Regolamento di Polizia Locale e per la convivenza civile – prosegue l’assessore Bordi – vengono recepite alcune recenti normative riguardanti diritti di custodia, circolazione e il benessere degli animali, con revisione delle norme in materia di diritti, custodia, detenzione, commercio e circolazione sulle aree pubbliche degli stessi (ad esempio viene concessa la facoltà di ammettere gli animali all’interno dei pubblici esercizi il cui esercente esponga la vetrofania che ne consenta l’ingresso; nella stagione estiva, durante l’orario di apertura del negozio, è consentito agli esercenti l’esposizione di ciotole contenenti acqua nei pressi dell’ingresso per abbeverare gli animali, ma le ciotole non devono intralciare la circolazione dei pedoni). Vengono inoltre aggiornate, attraverso l’inserimento di un intero titolo, alcune tematiche di sicurezza urbana e situazioni di degrado che possono favorire l’insorgere di fenomeni di microcriminalità. Questo aggiornamento si è reso necessario a seguito della sentenza della Corte Costituzionale che ha significativamente modificato il potere di ordinanza del Sindaco, limitandolo ai soli provvedimenti contingibili ed urgenti”.

Le nuove norme inserite nel regolamento per la sicurezza urbana sanzioneranno inoltre i fenomeni di accattonaggio, consumo di sostanze alcoliche e/o stupefacenti sulle aree pubbliche, il divieto di somministrazione di alcolici presso lo stadio Zini in occasione delle partite di calcio e la prostituzione di strada. Il nuovo Regolamento prevede inoltre l’inserimento della vigente normativa comunale in tema di artisti di strada abrogando il precedente regolamento. Vengono infine adeguati gli importi delle sanzioni amministrative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti