Lettere
Commenta3

Cittadina priva del teleriscaldamento lancia appello ad Aem

da Avvocato Monia Ferrari

Gentile direttore,
mi chiamo Milli Zagni e sono una cittadina cremonese che si trova in uno stato di assoluta indigenza a causa di una truffa subita e conseguente perdita di lavoro. Da oltre tre anni mi ritrovo priva del teleriscaldamento e acqua calda sanitaria e addirittura quest’estate mi avevano tolto il servizio idrico per sei mesi. Soltanto nel mese di settembre 2013, grazie all’intervento del mio avvocato Monia Ferrari, che ha interpellato il sindaco di Cremona, l’utenza è stata ripristinata attraverso il contributo economico del Comune. Sono ora in possesso di una somma concordata e sufficiente per il riallaccio del teleriscaldamento, donatami in parte dalla famiglia e in parte dal Comune, ma nonostante i ripetuti solleciti al legale di Aem Gestioni srl, ad oggi non si è potuto ancora dar luogo alla consegna del suddetto denaro. E’ stato anche proposto un piano di rientro per sanare la restante morosità, ma non ho ancora ricevuto una risposta. Sono passati quindi altre tre mesi e un terzo inverno nuovamente passato al freddo. Chiedo pertanto che l’Aem Gestioni srl possa dare un tempestivo riscontro a tutte le mie proposte e quindi al mio impegno per provvedere al pagamento degli arretrati. Chiedo solo di essere ascoltata e che si possa finalmente procedere a definire gli accordi finora presi per il riallaccio del teleriscaldamento, perchè io così non posso più continuare a vivere ! Se nessuno mi ascolta mi trovo costretta anche a pensare di vendermi un rene per ricavare quel denaro necessario per riprendermi quella dignità persa dopo trentasei anni di lavoro e trenta di contributi !

Cordiali saluti

Cremona, li 10 marzo 2014

Milli Zagni

© Riproduzione riservata
Commenti