Commenta

Corsa a sindaco, grandi manovre Sorprese in vista delle elezioni Potrebbe spostare gli equilibri anche una lista centrista

elezioni-evid

Sopra: Perri, Galimberti e Zagni

Mancano due mesi e mezzo al voto per chi amministrerà Cremona (si voterà il 25 maggio insieme alle Europee) ma tutto rischia di essere in grande movimento fino a Pasqua, termine ultimo per la presentazione delle liste. Di certo tutto il centrosinistra (compresi Rifondazione e Sel più una lista civica) appoggerà Gianluca Galimberti: lui, il candidato sindaco, continua a macinare incontri con i quartieri, le associazioni, i gruppi spontanei, i commercianti (ne ha visti a cena una ventina del centro città guidati da Paolo Mantovani). Il professore comincia ad essere conosciuto e le sue idee su “la Cremona che vuole costruire” iniziano a girare. La partenza con lungo anticipo serve proprio per farsi conoscere e far girare notizie e ragioni della discesa in campo. Su Galimberti il centrosinistra sembra davvero essersi ricompattato.

Oreste Perri, fermato anche da ragioni familiari, per ora è restato fermo, ha proseguito il suo lavoro di sindaco ed è stato lontano dal marciapiede e dal porta a porta che ne avevano caratterizzato la scorsa (vincente) campagna elettorale. Potrebbe giovargli l’annuncio ufficiale della “liberazione da tutte le scrivanie” attualmente occupate dagli assessori della sua prima giunta, quasi una rigenerazione del Perri-civico che era piaciuto agli elettori cinque anni fa. Manovra delicata perchè vorrebbe dire sconfessare l’operato dei suoi collaboratori: questo potrebbe far accelerare la scelta dei suoi eventuali futuri assessori con una forte componente civica. Perri sarà appoggiato da tutto il centrodestra (Fi, Ncd, Fratelli d’Italia) ma non dalla Lega che ha un suo candidato in Alessandro Zagni sostenuto anche da Cremona Libera di Agostino Melega che vede ogni giorno nuove adesioni a suo progetto. Con Perri anche la lista di Demicheli, e la Lista Perri. Sempre più probabile anche l’adesione del Partito dei Pensionati al nuovo progetto Perri. Si tratta anche con l’Udc. Ma la grande sorpresa potrebbe venire dalla lista centrista in incubazione in queste ore: Scelta Civica, Giannino, liberaldemocratici e repubblicani. Ma soprattutto giovani imprenditori e dirigenti pronti a spendersi per la città. “Si corre da soli”, dichiarano e sono pronti a presentare candidato sindaco, lista e portavoce entro la fine della prossima settimana (alla presenza del giuslavorista Pietro Ichino) ed assicurano piacevoli sorprese all’elenco dei candidati.

Per ora restano in corsa alla poltrona di sindaco sia Laura Carlino (con la sua lista Cremona Città Nova), sia l’ex dirigente della Digos Carmine Scotti.

Ancora niente di ufficiale per il Movimento 5 stelle. Lucia Lanfredi attende il via libera da parte dello staff di Grillo della sua corsa a sindaco e, assicurano, è solo una questione di ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti