Commenta

Dipendenti comunali Trenta bici elettriche per spostarsi in città

bici ducati-evid

Ultimata l’installazione delle rastrelliere porta biciclette, sono utilizzabili le 30 biciclette servo assistite dislocate presso il Comando di Polizia Municipale, nel cortile interno di Palazzo Comunale (accesso da via Lombardini) e nel cortile interno del comparto di via Aselli 13/a. Le biciclette saranno utilizzate dagli amministratori e dai dipendenti comunali per spostarsi da una sede all’altra e per effettuare eventuali sopralluoghi: un modo per contribuire a ridurre l’inquinamento e limitare l’uso delle auto. Sarà possibile utilizzare le bici anche per gli spostamenti casa-lavoro, purché siano disponibili all’inizio dell’orario lavorativo.

Si tratta di mezzi dotati di particolari tecnologie in grado di monitorare l’ambiente rilevando alcune tipologie di inquinanti, dispongono di GPS e di KERS, un sofisticato sistema elettrico di recupero dell’energia. Devono obbligatoriamente essere riposizionate nelle apposite rastrelliere perché, oltre a ricaricarsi, scaricano tutti i dati rilevati (chilometri percorsi, temperature rilevate, condizioni ambientali, e così via) che vengono trasmessi in remoto a Ducati Energia per la rielaborazione. La concessione delle biciclette, che rientra nel cosiddetto Progetto Ducati, è stata studiata per testare il prodotto in ambito urbano e pertanto è necessario che vengano usate il più possibile.

Nell’ambito della promozione delle politiche di mobilità sostenibile ed in particolare della promozione di modalità di spostamento a ridotte emissioni e alternative all’auto privata, nel settembre 2012 la Giunta comunale ha approvato la partecipazione alla manifestazione d’interesse del Comune di Cremona per la sperimentazione del prototipo di bicicletta a pedalata assistita ad emissioni zero “e-bike 0”, promossa dal Ministero dell’Ambiente.  Nel dicembre successivo il Ministero ha pubblicato l’elenco dei Comuni ammessi a partecipare a questa sperimentazione, tra cui figurava anche il Comune di Cremona, a cui sono state assegnate 30 biciclette che oggi sono arrivate e sistemate nei posti a suo tempo individuati come più idonei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti