Commenta

Minacce e botte dopo tamponamento Artigiano denunciato dai carabinieri

Indagano i carabinieri

Minacce e violenze fisiche ai danni di un cittadino dopo un litigio nato da un incidente stradale. Un artigiano classe 1967, in seguito ad accertamenti, è stato denunciato dai carabinieri di Pizzighettone per lesioni personali, minaccia e altri reati contro la persona per quanto avvenuto il 20 aprile scorso, dopo un tamponamento con danni esclusivamente ai veicoli. L’uomo, fanno sapere dal comando, secondo quanto ricostruito si è rifiutato di fornire le proprie generalità alla controparte, accendendo una discussione che ha poi portato alle minacce e alle violenze. La vittima, visitata al pronto soccorso, ha riportato lesioni giudicate guaribili in sette giorni. Si parla di trauma cranico non commotivo, dovuto a schiaffi e pugni al volto. Nel corso degli accertamenti è inoltre emerso che l’artigiano (pregiudicato) era sprovvisto di patente perché revocata: contestata quindi anche questa irregolarità (con conseguente fermo amministrativo della vettura).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti