Commenta

Doppia truffa: finto addetto dei pompieri raggira due anziane

truffa

Altra odiosa truffa ai danni degli anziani. Questa volta a mettere a segno il raggiro è stato un uomo solo che si è presentato a casa di una donna di 91 anni residente in via Bonomelli indossando una pettorina dei vigili del fuoco e dicendo di essere un addetto mandato dai pompieri. Il truffatore era munito di un apparecchio che avrebbe dovuto rilevare gas. “Signora, lo compri, è un apparecchio che le potrebbe essere molto utile, gli stessi vigili del fuoco consigliano vivamente di comprarlo, costa 250 euro”. Detto, fatto. L’anziana ha comprato il finto rilevatore e a quel punto al malvivente non è rimasto altro da fare che salutare e alzare i tacchi. Non per fuggire, ma per ripresentarsi con lo stesso modus operandi in un’abitazione vicina dove vive un’altra anziana. Anche lei ha comprato l’aggeggio e sborsato 250 euro. Ad entrambe le vittime, il finto addetto ha anche fatto firmare un contratto fasullo. La segnalazione di quanto accaduto è arrivata alle orecchie di Alex Conti, coordinatore locale del Movimento Cinque Stelle, che si è anche interessato presso i vigili del fuoco. Ovviamente, nessuno, dalla caserma, ha inviato un addetto per l’acquisto di un rilevatore di gas. Ancora una volta l’appello è lo stesso di sempre: fare attenzione. I truffatori sono sempre pronti a colpire e a far leva sulla debolezza altrui, soprattutto su quella di persone anziane.

Sara Pizzorni
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti