Commenta

Ferrovia chiusa due giorni e lavori anche di notte in via Persico

PERSICO2-evid

Entrano nella fase più delicata ed importante i lavori di realizzazione del sottopasso di via Persico nel pieno rispetto del cronoprogramma. Dopo una riunione tra il direttore  del Settore Lavori Pubblici del Comune, Marco Pagliarini, ed i responsabili tecnici delle Ferrovie, è stato concordato che, dalle ore 23,00 di venerdì 16 maggio alle ore 4,00 del 19 maggio prossimi, sarà chiusa la linea ferroviaria nel tratto interessato dai lavori. In quei giorni saranno tolti i binari, verrà effettuato lo scavo del sottopasso, saranno posate le putrelle di sostegno e le paratie, verrà montato il ponte ferroviario e ripristinati binari.

I lavori procederanno in modo ininterrotto, anche di notte, per limitare, per quanto possibile, l’inevitabile disagio per i residenti e, naturalmente, l’interruzione del servizio ferroviario per il quale sono già state individuate soluzioni alternative per consentire comunque i collegamenti tra Cremona e Mantova e tra Mantova e Milano attraverso pullman sostitutivi. Per riuscire a realizzare l’imponente opera in breve tempo saranno utilizzati numerosi mezzi, sia all’interno del cantiere che per trasportare i materiali. Questo, nonostante le precauzioni che saranno adottate, comporterà un aumento della rumorosità sia di giorno che di notte, oltre ad un incremento del traffico di mezzi pesanti nella zona.

L’Amministrazione comunale si scusa sin da ora per gli inevitabili disagi che potranno verificarsi per coloro che abitano nelle vicinanze del cantiere. Per questo si è impegnata con tutti i soggetti coinvolti a fare in modo che i lavori siano eseguiti con qualsiasi condizioni meteorologica in modo da abbreviarne i tempi e, di conseguenza, il disturbo che verrà arrecato. D’altro canto si tratta di un’opera complessa nonché di grande rilievo per il miglioramento della viabilità cittadina in generale e della zona nord est in particolare, di cui l’intera comunità potrà trarre beneficio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti