Commenta

Truffe dei falsi addetti di Ministeri o ispettorati: l'allarme di Coldiretti

truffe-telefoniche

Attenzione alle truffe: la segnalazione arriva da Coldiretti Cremona ed è rivolta alle aziende agricole e non solo. In una nota, l’associazione spiega che “Alcuni soci ci segnalano d’aver ricevuto telefonate quanto meno sospette. Sedicenti funzionari del Ministero, o di Enti o Ispettorati vari legati al nostro settore, propongono l’acquisto di materiale, o la sottoscrizione di abbonamenti, o altro. Si prospettano servizi gratuiti ma alla fine, inevitabilmente, si chiedono soldi alle aziende, magari per spese di spedizione o altro. Il consiglio che diamo a tutti gli agricoltori è di prestare la massima  attenzione, e di rivolgersi ai nostri uffici”.
“Incappare in qualche imbroglio è facile – prosegue Coldiretti Cremona  –. Qualche furbetto, a nostro avviso, sta approfittando del fatto che in questi giorni le aziende stanno ricevendo le telefonate dall’Istat (per le consuete indagini legate alla consistenza del patrimonio zootecnico o ai dati relativi ai seminativi), e probabilmente ha provato ad inserirsi, con offerte telefoniche che arriverebbero da Ministeri o Ispettorati vari, e che regolarmente terminano con la richiesta di soldi. Segnaliamo agli agricoltori questo pericolo, invitando, in caso di dubbi, a contattarci”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti