Commenta

Aumenta il numero di fallimenti nel 2014 In un anno la crescita è quasi del 30%

evid-fallimenti

Netto l’aumento dei fallimenti, rispetto all’anno scorso, in provincia di Cremona, territorio in cui la crescita è fra le più rilevanti dell’area lombarda. Nel periodo gennaio-maggio 2014 si contano quasi 40 imprese entrate in procedura fallimentare: +27,6% rispetto allo stesso periodo del 2013.  “Sono 1.404 le imprese entrate in procedura fallimentare in Lombardia tra gennaio e maggio 2014, di queste circa 600 sono concentrate nel capoluogo di Regione dove si registra un aumento del 13% rispetto allo stesso periodo del 2013”. E’ quanto si legge nel testo riassuntivo di un’elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese.

Questa la situazione a livello nazionale: “Oltre 1000 fallimenti al mese: è il bilancio dei primi cinque mesi del 2014 che ha visto crescere in Italia le procedure fallimentari del +18,9% rispetto allo stesso periodo del 2013. Vale a dire che da gennaio a maggio 6.342 imprese sono entrate in fallimento. A livello territoriale, si registra una variazione più evidente di nuovi fallimenti in Abruzzo con un aumento del 67,1% rispetto allo scorso anno, seguono la Liguria e l’Umbria dove si registrano rispettivamente +46,2% e +44,4% fallimenti. Molise e Calabria si discostano dal trend nazionale con diminuzioni del 18,2% e del 15,7% del numero di imprese entrate in fallimento rispetto allo stesso periodo del 2013”.

“L’incidenza è più elevata in Lombardia – si legge ancora -, dove si sono iscritte tra gennaio e maggio dell’anno in corso 1.404 procedure fallimentari (+15,9% rispetto al 2013). Dopo la Lombardia, seguono Lazio, Veneto e Campania che fanno rilevare il dato più alto per nuovi fallimenti con rispettivamente 652, 537, e 510 imprese entrate in questa procedura concorsuale dall’inizio dell’anno ad oggi”.

Nella nostra regione diverse aree fanno registrare diminuzioni: “Monza e la Brianza in controtendenza rispetto al dato regionale, con 99 nuovi fallimenti, registra rispetto al 2013 una diminuzione dell’1% delle procedure. Diminuzioni anche a Como (-28,6% le procedure fallimentari rispetto allo scorso anno) e a Lodi (-31,0%)”.

“A Mantova si registra l’incremento maggiore di fallimenti rispetto al 2013 (61 fallimenti, +144% rispetto al 2013)”. Peggio di noi, oltre all’area mantovana, le province di Pavia (+70,6%) e Bergamo (+35,6%).

LE TABELLE DELLO STUDIO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti