Commenta

Disoccupazione giovanile, numeri shock: il boom continua, oltre 23% tra under 30

lavoro-evid

Situazione preoccupante per il lavoro nel territorio cremonese. Enormi le difficoltà dei giovani, per i quali (considerando gli under 30) si registra un tasso di disoccupazione del 23,6%, il peggiore, dopo quello di Varese, dell’area lombarda. Numeri decisamente allarmanti quelli che arrivano da un dettagliato studio di Confartigianato Lombardia – concluso solo qualche settimana fa – che ha analizzato a fondo i dati Istat del 2013 e ha tratteggiato le linee guida per un rilancio economico. Rilancio economico che, sostiene Confartigianato, ruota attorno a parole come digitalizzazione, innovazione, esportazioni, reti d’impresa, smart city e turismo, e passa attraverso la lotta a problemi come stretta creditizia, burocrazia, ipertassazione e ritardi dei pagamenti della pubblica amministrazione.

“La dinamica del tasso di disoccupazione dei giovani under 30 è in continuo aumento” nella nostra regione, si legge nello studio. Si attesta “al 20,1% nel 2013, maggiore di 12,2 punti rispetto al 2007 e di 3 punti rispetto al 2012”.

E’ il territorio varesotto, come detto, a evidenziare il tasso di disoccupazione più elevato tra gli under 30. Ma quello cremonese è appena dietro: “Nel 2013 la provincia lombarda che registra il maggior tasso di disoccupazione giovanile 15-29 anni è Varese con il 25,7%. Seguono Cremona e Como entrambe con un tasso del 23,6%, Monza–Brianza con un tasso del 22,9%, Pavia con un tasso del 20,6% e Milano con un tasso del 20,2%”.

A preoccupare è la netta crescita dall’inizio della crisi: nel periodo 2007-2013 “gli incrementi maggiori si rilevano a Varese (+21,8%), a Cremona (+15,9 punti), a Como (+13,2 punti), a Brescia (+12,8 punti) e a Lecco (+12,4 punti)”. Purtroppo l’incremento del tasso di disoccupazione, in provincia di Cremona, è rilevante anche rispetto al 2012: “Nel breve periodo, 2012-2013, il tasso di disoccupazione degli under 30 sale di più a Como (+9,4 punti), a Varese (+8,5 punti), a Cremona (+5,6 punti), a Lodi (+4,6 punti), a Brescia (+4,0 punti) e a Milano (+3,6 punti); si registrano invece tassi di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 29 anni inferiori a quelli del 2012 a Bergamo (-0,7 punti), a Sondrio (-3,7 punti) e a Pavia (-4,0 punti)”.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

LA TABELLA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti